ROMA PDZ CASTELVERDE: ANCORA L’UFFICIALE GIUDIZIARIO NONOSTANTE LA TANTO COMBATTUTA APPROVAZIONE DELLA REVOCA DELLA CONCESSIONE EDILIZIA.

Roma -


GLI UFFICI DI ROMA CAPITALE CONTINUANO NELL’OSTRUZIONISMO CHE IMPEDISCE L’APPLICAZIONE DELLA LEGGE.
CHI CONTINUA A PROTEGGERE QUESTI DIRIGENTI, AD UN ANNO DALL’ELEZIONE DELLA NUOVA GIUNTA?

Oggi è tornato a Castelverde l’Ufficiale Giudiziario in un clima di stupore collettivo, visto che, dopo tante resistenze, è stata revocata la Concessione all’impresa costruttrice fallita e il Comune dovrebbe ripristinare la legalità e dare corso alle finalità del piano di edilizia agevolata, quello di assegnare gli alloggi ai legittimi promissari acquirenti, per alleviare il fenomeno dell’emergenza casa nella città di Roma.
Per responsabilità degli uffici comunali, evidentemente appoggiati anche da settori della nuova amministrazione, ancora non si è fermata la procedura degli sfratti (come sta succedendo anche per il PdZ di Tor Vergata): la Conservatoria comunale non vuole procedere alla trascrizione degli atti di assegnazione al Comune stesso degli immobili; l'Avvocatura sta colpevolmente ritardando a costituirsi nelle procedure di fallimento e pignoramento al fine di farle decadere.
L’esecuzione dei 27 sfratti è stata di nuovo rinviata ad altra data, non ancora comunicata dall’U.G.
L’ASIA-USB CONTINUA A CHIEDERE CON FORZA L’APPLICAZIONE DELLA LEGGE NEI PIANI DI ZONA, LA REVOCA DELLE CONCESSIONI PER LE COOP. E LE SOC. COSTRUTTRICI CHE HANNO TRUFFATO LO STATO E I CITTADINI, IL BLOCCO IMMEDIATO DEGLI SFRATTI!