LA NOSTRA PIAZZA E' IL 16 GIUGNO: CASA, REDDITO, LAVORO, STATO SOCIALE, CURA DEL TERRITORIO.

Roma -

Comunicato stampa
La nostra piazza Ŕ il 16 giugno a Roma
Contro la UE
per un programma di lotta alle disuguaglianze sociali
Tutti riscoprono la piazza, ma chi pensa ai precari,
ai senza casa, ai pensionati al minimo?
E' ora di dire che prima di tutto vengono gli sfruttati, le persone a basso reddito e con salari da fame che da anni subiscono le ingerenze dell'UE e gli effetti nefasti delle politiche economiche di tagli e sacrifici senza fine.
C'Ŕ spazio per un'altra piazza in Italia che non sia quella di chi si inginocchia alla finanza internazionale o di chi alimenta la sue fortune giocando alla guerra tra poveri?
Sono i lavoratori, i disoccupati, gli abitanti delle periferie, indipendentemente dal colore della pelle o dalla nazionalitÓ che possono difendere la democrazia e battersi per un vero programma di lotta alle disuguaglianze sociali. La Federazione del Sociale dell'USB ha lanciato un appello a manifestare a Roma sabato 16 giugno.
Non ti sbagliare, stai dalla parte giusta.
Prima tutti gli sfruttati,
prima vengono gli ultimi.