Riprendiamoci la città: voci dalla manifestazione del 9 aprile alla Regione Lazio

Roma -

Il 9 aprile migliaia di persone hanno raggiunto la regione Lazio in corteo per misurare l’atteggiamento della nuova amministrazione in tema di precarietà abitativa.
In piazza, insieme ai precari e agli studenti che hanno dato vita alla giornata di riappropriazione del 6 aprile con l’occupazione di 13 stabili pubblici e privati inutilizzati, gli inquilini degli enti pubblici privatizzati.
Una delegazione di manifestanti è stata ricevuta dal vice presidente della regione e dagli assessori alla casa e all’urbanistica.
La nuova amministrazione regionale ha preso atto del problema sociale posto dai movimenti per il diritto all’abitare esprimendo la necessità di non ridurre il tema abitativo a una questione di ordine pubblico, ma sono fortissime le pressioni del sindaco Alemanno e dei costruttori -primo fra tutti Caltagirone proprietario del Messaggero- a eseguire
gli sgomberi.

VEDI LE INTERVISTE VIDEO:
http://www.abitarenellacrisi.org/wordpress/?p=658