ALEMANNO, STOP AGLI SFRATTI DEGLI ENTI PREVIDENZIALI PRIVATIZZATI. ASIA: BENE, ORA VOGLIAMO I FATTI!

Le agenzie di stampa uscite nel pomeriggio di oggi.

Roma -

CASA: ALEMANNO,STOP A SFRATTI ENTI PREVIDENZIALI PRIVATIZZATI (ANSA) - ROMA, 18 NOV - «È necessaria una sospensione degli sfratti per morosità e finita locazione degli inquilini degli Enti previdenziali privatizzati». È questa la richiesta che avanzo al presidente del Consiglio e ministro dell'Economia Mario Monti, al Ministro del Lavoro Elsa Fornero, e al Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro, per tutelare le fasce sociali più deboli della nostra città«. È quanto dichiara il sindaco di Roma Gianni Alemanno. »Dagli incontri svolti dal presidente del IV Municipio, Cristiano Bonelli, incaricato per mio conto di seguire questo problema - spiega Alemanno - è emerso che Roma ha il più alto numero di inquilini che vivono negli immobili degli Enti, circa 50 mila famiglie«. »Il nostro Paese sta affrontando un periodo di forte crisi e le prime ad essere colpite sono proprio le famiglie. Per questo motivo chiedo il blocco degli sfratti per finita locazione e morosità - precisa il Sindaco di Roma - e al più presto un confronto con tutte le Istituzioni interessate, al fine di sanare quel vuoto normativo che oggi impedisce la tutela di quella parte della popolazione meno abbiente«. (ANSA). COM-RO 18-NOV-11 18:20 NNN
FINE DISPACCIO

 

CASA: ASIA, OK ALEMANNO, ORA TAVOLO ENTI-MINISTERI
POL S43 QBXL CASA: ASIA, OK ALEMANNO, ORA TAVOLO ENTI-MINISTERI (V. «CASA: ALEMANNO, STOP A SFRATTI ENTI...» DELLE 18:20) (ANSA) - ROMA, 18 NOV - «Le parole di Alemanno rappresentano il risultato della mobilitazione degli inquilini negli ultimi mesi. Ora vorremmo che dalle parole si passasse ai fatti. Perciò auspichiamo un incontro tra gli enti locali e i ministeri competenti, ovvero quelli delle Finanze, del Lavoro e della Infrastrutture. Lo ha detto il coordinatore dell' 'Asia-Usb', l'associazione 'inquilinin e assegnatarì, Angelo Fascetti, in merito alle dichiarazioni del Sindaco di Roma Gianni Alemanno, secondo il quale »è necessaria una sospensione degli sfratti per morosità e finita locazione degli inquilini degli Enti previdenziali privatizzati«.(ANSA). Y4J-RO 18-NOV-11 19:12 NNN

 

CASA, GALLORO (PD): «FINALMENTE ALEMANNO CHIEDE BLOCCO SFRATTI»
OMR0179 3 POL TXT Omniroma-CASA, GALLORO (PD): «FINALMENTE ALEMANNO CHIEDE BLOCCO SFRATTI» (OMNIROMA) Roma, 18 NOV - «Finalmente Alemanno si è accorto che a Roma esiste l'emergenza abitativa, in particolare per le case degli enti previdenziali e assicurativi. Il sindaco chiede ora al governo Monti la sospensione degli sfratti, misura necessaria che sollecitiamo da tempo. A quanto pare c'era bisogno dell'uscita di scena di Berlusconi per smuovere un sindaco finora indifferente al problema. Proprio mercoledì scorso, nel quartiere Magliana, ho partecipato ad una affollata assemblea di inquilini delle case Inps in grande apprensione per l'esecuzione degli sfratti e per la mancata sanatoria del governo ormai ferma al 2001, con migliaia di famiglie in attesa. Alemanno sembra essersi accorto soltanto ora che il nostro Paese sta affrontando un periodo di forte crisi. Purtroppo l'emergenza casa che ha visto un sindaco fino ad oggi letargico, ha ora scenari ancora più preoccupanti visto che in soli tre mesi, da luglio ad ottobre e nel silenzio generale, le banche hanno diminuito del 35% le concessioni di mutui alle famiglie che dovrebbero acquistare le case degli enti». Lo dichiara in una nota il consigliere provinciale del Pd delegato alle Politiche abitative Nicola Galloro. red 181825 NOV 11
FINE DISPACCIO

 

CASA, GUIDI (PDL): «BENE ALEMANNO SU RICHIESTA PROROGA SFRATTI»
OMR0190 3 POL TXT Omniroma-CASA, GUIDI (PDL): «BENE ALEMANNO SU RICHIESTA PROROGA SFRATTI» (OMNIROMA) Roma, 18 NOV - «Bene il sindaco Alemanno sulla richiesta di proroga degli sfratti agli inquilini degli Enti Previdenziali. Una richiesta quanto mai opportuna, quella del primo cittadino della Capitale, che dimostra la sensibilità di questa Amministrazione verso le fasce di cittadini socialmente più deboli. Ora spetta al nuovo Governo dimostrare senza se e senza ma da che parte sta: se con i poteri forti o al fianco dei cittadini più deboli». È quanto dichiara in una nota il presidente della commissione Bilancio di Roma Capitale, Federico Guidi. red 181850 NOV 11
FINE DISPACCIO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni