BIMBI MORTI ROMA: SIT-IN SOTTO CAMPIDOGLIO, BASTA SGOMBERI

Da La Repubblica ROMA on-line

Roma -

LA PROTESTA 

 

Fiaccole sotto il Campidoglio.
Di sgomberi si può morire 

 

 

Le associazioni: sono solo deportazioni. Contestato l'accordo con la Cri.
Che fine faranno i 116 operatori sociali? 

 

di CECILIA GENTILE

LINK. Leggi l'articolo:

http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/02/11/news/fiaccole_sotto_il_campidoglio_di_sgomberi_si_pu_morire-12323814/

Agenzie del 10 febbraio 2011.

BIMBI MORTI ROMA: SIT-IN SOTTO CAMPIDOGLIO, BASTA SGOMBERICRO S43 QBXL BIMBI MORTI ROMA: SIT-IN SOTTO CAMPIDOGLIO, BASTA SGOMBERI UN MINUTO DI SILENZIO PER LE VITTIME, 'UCCISE DA PIANO NOMADÌ (ANSA) - ROMA, 10 FEB - Oltre un centinaio di persone, nella maggior parte rom, stanno manifestando in Campidoglio per dire «basta alla politica degli sgomberi e ai campi nomadi». Il sit-in, organizzato dall'Arci, dai rom di Casilino 900 e da altre associazioni, si è aperto con quattro fiaccole in memoria dei bimbi morti a Roma e con un minuto di silenzio. «Queste quattro fiaccole sono in rappresentanza di quattro bambini che non sono morti ma sono stati uccisi - dice al megafono uno dei manifestanti, Gianluca di Popica Onlus -, dal piano nomadi e dalla politica degli sgomberi. E questo non lo diciamo per strumentalizzazione ma per rispetto dei morti e per responsabilità». In piazza del Campidoglio sono esposti diversi striscioni con su scritto «Vogliamo case, basta promesse», «Vogliamo dare un futuro ai nostri figli», «No a razzismo e discriminazione», «Basta morti innocenti». «Abbiamo organizzato questa manifestazione all'indomani della strage dei quattro bambini a Roma perchè il piano nomadi è fallito - spiega Claudio Graziano (Arci) -. Una generazione di rom è rinchiusa da vent'anni nei campi o in strutture indecenti. Alemanno deve prendersi la responsabilità di quello che è successo, e delle sue politiche di sgomberi». E le testimonianze dei diretti interessati dicono il resto. «Vivevo a Casilino mi hanno sgomberato e promesso una casa vera e invece da oltre un anno vivo in un centro di accoglienza vicino Tor Cervara in una sola stanza con mia moglie e otto figli», dice P., un rom di 50 anni. «Viviamo come cani - gli fa eco Vesna, una rom nata e cresciuta in Italia -: ogni famiglia con dieci figli in una stanza oppure in mega campi nomadi. Ci stanno rovinando la vita e Alemanno quei quattro bambini dovrà averceli sulla coscienza».(ANSA). YJ4-ST/IMP 10-FEB-11 19:02 NNN FINE DISPACCIO

 

 

 

 

BIMBI MORTI ROMA: PARTE CORTEO DA CAMPIDOGLIO A PREFETTURACRO S43 QBXL BIMBI MORTI ROMA: PARTE CORTEO DA CAMPIDOGLIO A PREFETTURA (ANSA) - ROMA, 10 FEB - Da piazza del Campidoglio, dove si è svolto un sit-in per i quattro bimbi rom morti a Roma, è partito un corteo diretto in Prefettura. Oltre un centinaio di persone, soprattutto rom, stanno sfilando al grido: «Assassini. Casa subito. Roma libera».(ANSA). YJ4-TAG/IMP 10-FEB-11 20:23 NNN FINE DISPACCIO

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni