BLITZ AL CONVEGNO SULL'EMERGENZA ABITATIVA A PALAZZO REALE! BASTA FALSE SOLUZIONI

Milano -

Questa mattina durante lo sciopero generale del pubblico impiego, il Sindacato Asia-Usb e il Comitato Abitanti San Siro, ha voluto intervenire all’interno del convegno ” Emergenza Abitativa e Agenzie per la locazione : esperienze e prospettive a confronto “, organizzato dall’Assessore alla Casa del Comune di Milano Daniela Benelli.

Ancora una volta abbiamo visto come il Comune di Milano affronta l’emergenza abitativa, convocando gli assessorati alla casa di Torino e Bologna e parlando solo tra chi è d’accordo con loro: due città che hanno dimostrato una stessa linea politica, a suon di sgomberi e speculazioni, e che stanno distruggendo lentamente l’edilizia residenziale popolare.

Abbiamo voluto interrompere il loro teatrino, mentre si complimentavano per le loro scelte: housing sociale e canone concordato, misure inutili di fronte all’impossibilità di migliaia di persone di pagare un affitto e che non puntano a risolvere realmente l’emergenza che stiamo vivendo.

Si riempiono la bocca della parola “Riutilizzo”, promettendo di recuperare 350 alloggi, per darli in gestione alle cooperative, a fronte di 10mila case popolari ancora vuote e la messa in vendita di altre 10mila da parte di Aler Milano.

Abbiamo letto una lettera aperta e esposto uno striscione : “Le vostre esperienze? Sgomberi e speculazioni. Le vostre prospettive? Distruzione dell’edilizia popolare e housing sociale; BASTA FALSE SOLUZIONI #BASTACASESENZAPERSONE”

Dal corteo ci hanno raggiunto altri abitanti, che vivono sulla propria pelle il problema abitativo, volendo partecipare e contestare l’ennesimo tavolo inutile e pieno di menzogne. La risposta è stata quella di chiuderci le porte in faccia, schierando le forze dell’ordine a difesa di questo salotto.

E’ evidente quanto il Comune di Milano sia sordo di fronte alla voce di chi nei quartieri popolari ci vive, di chi viene sfrattato, di chi rimane senza casa.

Siamo stati allontanati con la forza, perchè questo è il confronto che il Comune offre.

Alla faccia della partecipazione su cui la giunta ha costruito la propria campagna elettorale, scordandosene subito appena conquistate le poltrone! Non ci stupisce affatto questo comportamento di chi è sordo ai bisogni dei cittadini, senza offrire soluzioni reali!

Per questo noi continueremo a costruire dal basso, confrontandoci tutti i giorni con chi davvero vive i quartieri popolari, le nostre soluzioni e a difendere dalle speculazioni le nostre città.

Domani attraverseremo le strade del nostro quartiere con una manifestazione per il diritto all’abitare. 

Appuntamento sabato 21 novembre ore 15.00 p.zza Selinunte

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni