BOLOGNA, SGOMBERATA OCCUPAZIONE DEL EX-BERETTA PRESIDIO IN CORSO SOTTO LA PREFETTURA!

PRESIDIO ALLE 17:00 SOTTO LA PREFETTURA IN PIAZZ ROOSVELT

Bologna -

 

Questa mattina, con 3 camionette della polizia , è stata sgomberata l’occupazione di vai XXI aprile.

Lo sgombero è stato eseguito tramite un decreto di sequestro d’urgenza  della procura  con la ridicola scusa di imminente pericolo  strutturale dello stabile, fatto che non sussiste ed ottimo alibi per lavarsi la coscienza buttando in mezzo la strada 30 famiglie.

Naturalmente sono stati denunciati i 12 occupanti  trovati all’interno dell’edificio per invasione, ricordiamo che l’edificio “pubblico” era lasciato a marcire da 5 anni senza che da parte “Pubblica”, comune e ausl, fosse portato nessun progetto di ristrutturazione  o di recupero.

Il sequestro ora dovrà essere convalidato dal gip entro 48 ore.

 Una famiglia rumena con tre bambini, che occupava l’ex Beretta di via XXI Aprile, è stata presa in carico dai servizi sociali, probabilmente sarà ospitata a Villa Aldini. Per tutti gli altri sgomberati, l’unica soluzione che l’assessora Frascaroli ha saputo prospettare è di ricorrere ai posti resi disponibili per il piano freddo,quando il comune si fa Caritas in inverno poi tutti sbattuti in strada.

Intanto è in corso un presidio sotto la Prefettura di Bologna , indetto dal Sindacato ASIA/USB e USB Migranti di Bologna per chiedere per l’ennesima volta che il problema delle case sotto le due torri non venga ,ancora una volta, trattato come un fatto di ordine pubblico o criminale  in linea con le politiche romane per affrontare la crisi e spiazzando  i politicismi  di una amministrazione locale che ogni giorno di più si perde in inutili “onanismi” elettorali non risolvendo i problemi posti dai cittadini.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni