BOLOGNA,RISPONDIAMO COLPO SU COLPO ALLE MINACCIE DEI BUROCRATI DEL S.ORSOLA!

Bologna -

il presidio sotto via Albertoni ha segnato la prima iniziativa per rispondere alla lettera di sgombero inviata dall'Azienda Ospedaliera agli occupanti di via Irnerio.
Iniziato il presidio, siamo riusciti ad avere un incontro con la Dott.ssa Marzia Cavazza, Direttore Amministrativo.
La risposta alla nostra richiesta di fermare le procedure dello sgombero è stata negativa, nonostante lo stabile di via Irnerio 13, come tanto altro patrimonio pubblico in vendita, potrebbe non vedere alcun compratore. Abbiamo proposto che, piuttosto che rimanesse vuoto, venisse riconosciuta agli abitanti la possibilità di rimanere negli appartamenti occupati.
Di fronte a questa posizione, è chiaro che sono il Comune e la Prefettura a dover intervenire per garantire il diritto all'abitare. Dopo mesi di parole, è ora che si metta a disposizione patrimonio per chi subisce sfratti ed emergenza abitativa, tramite la requisizione di patrimonio.
Non ci fermeremo qua, nei prossimi giorni comunicheremo nuove iniziative, avvisando sia l'Azienda che l'amministrazione cittadina che sgomberi e sfratti non possono essere la risposta alla crisi che cresce e colpisce sempre più persone.

p/ ASIA/USB BOLOGNA

FEDERICO ORLANDINI

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati