CASA ROMA: ANNA, OTTANTENNE SFRATTATA CON LA FORZA PUBBLICA

Roma -

COMUNICATO STAMPA

 DA EDIFICIO DELLA CASSA RAGIONIERI

Questa mattina a Roma, nel quartiere africano, è stata sfrattata la signora Anna, ottanta anni, che pagava un affitto di 750 euro al mese alla Cassa ragionieri (fondo BNP Paribas).

Lo sfratto, a cui AS.I.A. USB ha tentato di opporsi, è stato eseguito senza preavviso e con un grande spiegamento di forze dell’ordine, inclusi un mezzo blindato ed una camionetta della Polizia.

L’ordinanza è stata emessa dal Tribunale di Roma in quanto lo stabile è stato ritenuto pericolante, nonostante due precedenti determinazioni dirigenziali dell’Ufficio Stabili Pericolanti del Comune di Roma, in cui si dichiarava pienamente agibile il palazzo stesso diffidando la proprietà a risistemare l’edificio, per quanto necessario.

L’AS.I.A./USB denuncia questo grave episodio, che incarna la guerra contro i poveri messa in atto dal piano casa del governo Renzi, che invece di tutelare le persone in emergenza abitativa si preoccupa di garantire i diritti della proprietà e della speculazione edilizia.

Lo sfratto di Anna appare ancora più grave se si considera che la Cassa Ragionieri è stata dichiarata un ente pubblico da una recente sentenza del Consiglio di Stato.

Grave anche che il Comune di Roma non abbia fatto rispettare le determinazioni assunte da un proprio ufficio e che nessun rappresentante di Roma Capitale sia ancora intervenuto per individuare una soluzione abitativa per la signora sfrattata.

Nonostante le pronte richieste di intervento di sospensione di questo grave atto inoltrate questa mattina agli assessori competenti e agli uffici capitolini del Sindaco Marino, dal Campidoglio abbiamo assistito ad un silenzio assordante.

Sul luogo dello sgombero si è recata l'on. Roberta Lombardi (M5S) che ha assistito Anna fino all'ultimo momento.

Anna è uscita a testa alta e orgogliosa di avere rifiutato ogni mediazione (offerta di soldi per lasciare l'alloggio) con chi specula sulle vite delle persone, in questo caso la BNP Paribas (Fondo della CNPR). L'ASIA-USB inizia ora una battaglia per riportarla nella sua casa, dove ha vissuto per 50 anni.

Roma, 21 maggio 2014

Per l’AS.I.A. – USB

Angelo Fascetti

 

Ufficio Stampa USB

Rossella Lamina

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati