CASA ROMA: CENTINAIA DI INQUILINI RESISTENTI ASSEDIANO IL MINISTRO PASSERA

Roma -

COMUNICATO STAMPA

CASA ROMA: CENTINAIA  DI INQUILINI ASSEDIANO  IL MINISTRO PASSERA

Momenti di tensione in piazza Capranica dove è in corso convegno ADEPP

 

Momenti di tensione nel centro della capitale, dove centinaia di Inquilini Resistenti delle case degli enti previdenziali, stanno assediando il Cinema Capranica, in piazza Capranica, dove è in corso il Convegno dell’ADEPP, associazione degli enti previdenziali, a cui sta partecipando il ministro Passera e a cui è atteso il ministro Fornero.

Molti inquilini sono stati spintonati ed identificati dalle forze dell’ordine, durante la loro protesta contro la bocciatura, da parte del Senato, dell’emendamento alla legge di stabilità che prevedeva la vendita o l’affitto a prezzo agevolato per  gli inquilini, tenendo conto delle condizioni economiche delle famiglie e in particolare di quelle monoreddito, degli anziani e dei single in comprovate difficoltà economiche.

“Gli inquilini - dichiara Angelo Fascetti dell’AS.I.A./USB  – sono stanchi di essere il bancomat degli enti, che stanno portando al fallimento i loro pensionati e  che speculano su un patrimonio immobiliare costruito con i contributi previdenziali degli stessi lavoratori/inquilini.  Questi enti vendono gli immobili a prezzi di mercato o li conferiscono a fondi speculativi, aumentano vertiginosamente gli affitti, che spesso superano i redditi di chi ci abita,  sfrattano gli inquilini, che in quegli stabili vivono da decenni”.

Denuncia Fascetti: “La lobby trasversale degli enti previdenziali, della politica e del governo, tutta compatta quando si tratta di  difendere i privilegi della loro casta, ma  indifferente alla sofferenza di migliaia di famiglie, è uscita allo scoperto. Ma se pensa che gli inquilini si arrenderanno, ha fatto male i conti”, conclude il sindacalista.

Roma, 11 dicembre 2012

 

Ufficio Stampa USB

 

“Moratoria subito” inquilini Enti previdenziali contro gli aumenti degli affitti e gli sfratti VIDEO

(Meridiananotizie) Roma , 11 dicembre 2012 – Si sono dati appuntamento a piazza Montecitorio sotto il Parlamento gli inquilini degli Enti previdenziali e dei Fondi che protestano per affermare il loro diritto all’abitare. “Moratoria subito” è la richiesta dei manifestanti con il fine di opporsi agli aumenti degli affitti, alle dismissioni a prezzi di mercato degli alloggi in questione, al caro-mutui, agli sfratti e agli sgomberi. “È indispensabile promuovere l’apertura di un tavolo inter-istituzionale che predisponga, insieme agli enti locali, un piano per la tutela degli inquilini utilizzando i fondi disponibili” sostengono i cittadini.

La manifestazione si è poi spostata davanti al teatro Capranica dove era in corso il convegno organizzato dall’ADEPP, “Previdenza, Professioni, Lavoro, Paese – Il futuro è oggi”. “Siamo qui perché l’Associazione degli Enti Previdenziali Privati vorrebbe che gli italiani diventino il loro bancomat” ha dichiarato Angelo Fascetti dell’Asia Usb. Numerosi i cittadini in piazza per chiedere di ratificare in tempi brevi una legge di riforma delle politiche abitative, mettendo a disposizione mezzi e risorse necessarie, abrogando la L. 431/98.

Il servizio di Giulia Terrana

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni