CASA ROMA: DOMANI NUOVO PICCHETTO ANTI SFRATTO DA ALLOGGIO PDZ

Roma -

AS.I.A./USB, È ACCANIMENTO CONTRO I PIÙ DEBOLI

 

Picchetto anti-sfratto dalle ore 8.00 di domani, 24 febbraio, organizzato a Roma dall’AS.I.A./USB e dagli inquilini resistenti per difendere un gruppo di residenti negli alloggi dei Piani di Zona, in via Marcello Gallian 20, quartiere Tor Vergata.

Lo sfratto, richiesto dalla Cooperativa costruttrice 'Lega San Paolo Auto', è divenuto esecutivo nonostante le 8 famiglie coinvolte abbiano già versato l’intero importo per l’acquisto degli appartamenti.

Già il mese scorso l’Ufficiale Giudiziario si era presentato ad eseguire lo sfratto con i blindati delle forze di polizia. Per far cessare la protesta di una delle famiglie, che si era barricata all’interno di un appartamento, erano stati staccati senza preavviso acqua e gas all’intero caseggiato.

L’avvocato Vincenzo Perticaro, che patrocina gli abitanti dei Piani di Zona, ha presentato opposizione contro lo sfratto.

“Mentre il Commissario straordinario Tronca mette in piedi le sue ‘task force’ per il rispetto della legalità, a Roma è in corso un accanimento contro i soggetti più deboli, quali sono i destinatari dell’edilizia agevolata dei Piani di Zona”, denuncia Angelo Fascetti dell’AS.I.A./USB.

“Sarebbe ora che il Comune di Roma assumesse le sue responsabilità  per la mancata applicazione della legge – evidenzia il rappresentante dell’AS.I.A./USB - in cui è previsto il controllo, amministrativo e di legalità, sulla gestione degli interventi di edilizia agevolata realizzati nei PdZ, che hanno generato un enorme ed opaco giro d’affari con danni per tutta la collettività”.

“In coerenza con quel rispetto del diritto che vanno tanto sbandierando, Comune di Roma e Regione Lazio dovrebbero quanto meno farsi promotori nei confronti della magistratura della sospensione di tutti i provvedimenti esecutivi di sfratto”, conclude Fascetti.

L’AS.I.A/USB, non avendo ricevuto riscontro all’esposto già presentato il mese scorso al Commissario Tronca, tramite l’avvocato Vincenzo Perticaro ha presentato nei confronti di Roma Capitale una diffida ad intervenire per porre rimedio al grave danno che riguarda questa vicenda e ad intervenire per la sospensione della procedura di sfratto in corso. In caso di mancata risposta l’AS.I.A/USB farà ricorso alla Magistratura.

Roma, 23 febbraio 2016

 

Ufficio Stampa USB

Rossella Lamina

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni