CASO ENPAP: CRONACA DI UNA GESTIONE DEGLI ENTI PRIVATIZZATI MESSA IN MANO ALLA SPECULAZIONE E ALLA POLITICA.

Ecco in mano a chi finiscono le risorse degli Enti privatizzati.

Ecco perché la politica è latitante di fronte alle denunce degli inquilini.

Ecco spiegato il ruolo dei Fondo immobiliare Fimit (30% capitale dell'INPDAP, Ente pubblico)

Ecco in mano a chi è stato messo il nostro paese.

Roma -

Senatore Pdl compra e rivende un palazzo
E in un giorno guadagna 18 milioni di euro

Questa la storia esclusiva del tg di La7. Il 31 gennaio 2011 Riccardo Conti compra l'edificio dal fondo immobiliare Omega gestito dalla Fimit di Massimo Caputi per conto di Intesa San Paolo alla cifra di 26 milioni e mezzo di euro e lo rivende all'istante all'ente di previdenza degli psicologi a 44 milioni e mezzo che con l'Iva al 20% diventano alla fine 54

Il palazzo dell'Enpap in via della Stamperia 64 a Roma

Nel giorno in cui la politica si infiamma intorno al caso del senatore del Partito democratico Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita, che ha girato sul suo conto i fondi destinati ai rimborsi elettorali (leggi), il tg diretto da Enrico Mentana scoperchia l’ennesimo pentolone. Si tratta dell’acquisto, il 31 gennaio 2011, della nuova sede dell’Enpap, l’Ente nazionale di Previdenza e assistenza per psicologi, da parte del senatore del Popolo della Libertà Riccardo Conti che nello stesso giorno riesce a rivenderlo guadagnando in una botta sola ben 18 milioni di euro.

da: http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/31/senatore-pdl-compra-rivende-palazzo-giorno-guadagna-milioni/188082/

 


Senatore compra e rivende casa in un giorno
Conti (Pdl): "Sono pronto a spiegare"

Nessun reato o indagini. Singolare però la compravendita nello stesso giorno e il prezzo quasi raddoppiato del palazzo di cinque piani in una delle vie più belle di Roma. Guadagnati 18 milioni di euro in poche ore

 

17:35 - Sicuramente avrà il fiuto per gli affari. Il senatore Riccardo Conti, 64 anni, del Pdl il 31 gennaio 2011 comprò a Roma un palazzo dal valore di 26,5 milioni. Nello stesso giorno, a distanza di poche ore, l'edificio fu rivenduto all'Enpap (Ente di previdenza degli psicologi) per 44 milioni. Nessun reato o inchiesta ma proprio gli psicologi sollevano dubbi: "Prezzo troppo elevato, pagato con le nostre pensioni", scrivono sul sito dell'ente.

Il palazzo si trova a pochi minuti dalla Fontana di Trevi. E' un immobile prestigioso, cinque piani più un seminterrato pagati, scrivono sul sito dell'Ente, "14mila euro al metro quadrato, una cifra troppo elevata in questi tempi di crisi".

Emergono altri aspetti curiosi della vicenda, come ha rivelato un servizio del Tg La7. Protagoniste della compravendita sono due società immobiliari. Quella del senatore bresciano comprò il palazzo dal Fondo Omega, società nell'orbita di Intesa Sanpaolo, nata proprio per valorizzare il patrimonio immobiliare del gruppo bancario. Perché il prezzo raddoppiò nel giro di poche ore?

L'Ente degli psicologi, che dovrebbero presto trasferire la loro sede proprio nell'immobile in questione, versò un anticipo di sette milioni e soltanto dopo il parlamentare pagò una prima tranche di 5 milioni al Fondo. 

Enpap: "Prezzo congruo"
L'Enpap "ritiene doveroso rassicurare i propri iscritti sulla assoluta economicità dell'operazione immobiliare volta a salvaguardare e implementare il patrimonio dell'Ente e svolta in assoluta legittimità, regolarità e trasparenza". E' quanto si legge in una nota dell'ente.

"Nel corso del 2009 l'Enpap si è attivato con un avviso pubblico per la ricerca di un immobile a Roma. Le offerte degli immobili pervenute - prosegue - sono state tutte esaminate e su quella maggiormente rispondente alle necessità dell'Ente sono state effettuate 'due diligence' da parte di primarie società per verificare il valore dell'immobile e la congruità del prezzo richiesto". "Il prezzo dell'immobile - viene quindi sottolineato - risultava in linea con i parametri dell'OMI dell'agenzia del Territorio per immobili con caratteristiche di pregio e collocazione simile".

La procura aprirà un fascicolo
La procura di Roma aprirà un fascicolo processuale sulla compravendita di un immobile in via della Stamperia, nel centro di Roma, da parte della società "Estate due", amministrata dal senatore Pdl Riccardo Conti.

Conti: "Sono pronto a spiegare"
"Constatato come fin qui nulla mi sia stato contestato, io e i miei consulenti siamo pronti in ogni momento a fornire qualsiasi utile delucidazione nelle sedi eventualmente competenti". Lo dichiara il sentatore del Pdl, Riccardo Conti, annunciando di aver incaricato i legali "per le opportune iniziative giudiziarie a tutela della mia persona".

Da TGcom del 02/02/2012

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni