'CI SIA NUOVA CAMPAGNA ERP IN ITALIA E SU ENTI PREVIDENZIALI...'

Intervista video all'ass. Refrigeri (Regione Lazio)

www.dire.it/home/10292-casa-refrigeri-bilancio-delibera-emergenza.dire

Roma -

(DIRE) Roma, 6 feb. - Dalla necessita' di un nuovo piano di case popolari, a nuovi fondi per la morosita' incolpevole o per l'housing sociale senza dimenticare la situazione della vendita degli alloggi degli ex enti previdenziali privatizzati che rischia di sommare emergenza a emergenza. L'assessore regionale alla casa, Fabio Refrigeri, parlando all'agenzia Dire ha avanzato alcune proposte per il governo, provando a "elaborare un piano fermando il meccanismo del disagio e introducendo misure. Abbiamo tutta la questione degli enti previdenziali e bombe sociali sull'abitare. Bisogna cercare di mettere insieme il diritto e il rispetto della proprieta' ma e' un dovere realizzare misure che aiutino chi si trova in una situazione di indigenza dovuta alla perdita di lavoro e non ha la possibilita' di pagare un affitto". Per esempio "aumentare i fondi sulla morosita' incolpevole. Va costruito un pacchetto di misure che aiutino le persone e mi auguro che il governo metta in campo misure chiare, accompagnate da un robusto piano a cavallo tra sociale e abitare per non mettere centinaia di migliaia di persone in una situazione di non avere un'abitazione". Secondo Refrigeri servirebbero anche "un piano di edilizia residenziale pubblica nazionale regionalizzato sulle esigenze, l'aumento del pacchetto di fondi che viene messo a disposizione dell'housing sociale con regole molto chiare, penso che con 5 euro al mq possa funzionare, quindi un pacchetto di aiuti per chi vede mutare la propria situazione di reddito e non puo' permettersi di pagare un affitto o un mutuo, e infine una normativa che affronti il tema delle case degli enti previdenziali". Su quest'ultimo punto la proposta dell'assessore e' chiara: "Perche' non ragionare su elementi di housing sociale o di aiuto alla locazione destinati a questo sistema? Dopo un monitoraggio attento si puo' determinare una cifra da destinare coinvolgendo gli enti. Noi lo sollecitiamo da un po' di tempo. Insomma, perche' gli enti previdenziali anziche' vendere quegli alloggi non li affittano col sistema dell'housing sociale? Certo servirebbe uan norma nazionale".

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni