CINEMA: AL FESTIVAL ROMA ESPLODE LA PROTESTA 'MULTIETNICÀ DEI PRECARI.

Roma -

UN MIGLIAIO DI MANIFESTANTI HA BLOCCATO PER OLTRE UN'ORA LE ATTIVITÀ DELLA MANIFESTAZIONE

Roma, 4 nov. - (Adnkronos) - Dopo quello del cinema e della cultura, anche il mondo del lavoro scende in campo al Festival del Cinema di Roma. Nel giorno che precede la chiusura della manifestazione un migliaio di precari, composto da studenti e disoccupati per lo più extracomunitari, guidati dal movimento 'Generazione Precarì, ha tentato di forzare l'entrata dell'Auditorium, in concomitanza con la prevista proiezione del documentario 'Crisi di classè, di Giovanni Pedone. La protesta non annunciata, molto animata ma pacifica, è stata prontamente tenuta sotto controllo dalla polizia che ha circondato con un 'cordonè il folto gruppo armato di striscioni e megafoni. Slogan, insulti ed inviti alle dimissioni immediate rivolti al Governo e al sindaco Alemanno. «Siamo tutti nella stessa situazione - ha detto all'Adnkronos una giovane ragazza marocchina - molti di noi non hanno una casa, e poco importa se siamo italiani o stranieri, purtroppo non c'è nessuna differenza». Dopo circa un'ora, il corteo ha lasciato pacificamente l'Auditorium scortato dalla polizia, disperdendosi verso la via Flaminia ma senza sensibili disagi al traffico. (Flo/Pn/Adnkronos) 04-NOV-10 19:25 NNN
FINE DISPACCIO

 

CINEMA: ROMA, IL CROLLO DEL MIRACOLO ECONOMICO NEL DOC 'CRISI DI CLASSÈ
IRRUZIONE IN SALA PETRASSI DA PARTE MANIFESTANTI IN LOTTA PER LA CASA (Adnkronos/Cinematografo.it)

- «Ringraziamo il regista per questo documentario ma la nostra vita non può essere solo un film. Siamo precari del lavoro e senza tetto che hanno scelto questo momento per portare la vera testimonianza dell'assenza del governo riguardo problemi vitali: per questa crisi non può continuare a pagare la classe media». Questa la rivendicazione in coda all'incontro di oggi pomeriggio con il regista Giovanni Pedone in Sala Petrassi da parte dei manifestanti di Movimento Lotta per la Casa, Generazione Precaria, immigrati e Centri sociali che in questi ultimi minuti hanno protestato all'Auditorium. (Spe/Pn/Adnkronos) 04-NOV-10 19:22 NNN
FINE DISPACCIO

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni