Con la mano sinistra Alemanno e Polverini scrivono i comunicati e con la destra tagliano i fondi per la casa.

VEDI IN FONDO ALLA PAGINA LE AGENZIE DEL 26 LUGLIO 2010.

Roma -

L’amministrazione regionale cancella 1 miliardo di euro destinato all’ERP.

Nella giornata di ieri Renata Polverini e Gianni Alemanno hanno invaso le agenzie di stampa con veri e propri proclami sull’emergenza abitativa, affermando di voler affrontare seriamente la questione casa in tutti suoi aspetti, considerando il tema esplosivo e a rischio di tensioni sociali.

Entrambi però utilizzano retoricamente l’emergenza perché le manovre finanziarie di assestamento di bilancio dicono altro. Cancellano totalmente l’unica voce di finanziamento sicuro per l’edilizia sovvenzionata, cioè per le case popolari.

I movimenti per il diritto all’abitare a fine luglio dello scorso anno si sono scontrati duramente con l’amministrazione Marrazzo e con le forze dell’ordine intervenute per respingere i manifestanti, per ottenere un finanziamento stabile pari a 100 milioni di euro per dieci anni, da ricavare dal 5 per cento del gettito proveniente dalla tassa RcAuto spettante alle Regioni.

Ora l’attuale giunta Polverini sta cancellando questo finanziamento perché l’assessore al bilancio non vuole vincoli di nessun tipo. Come si fa a rilasciare dichiarazioni sul diritto alla casa quando ci si appresta a sostenere operazioni di questo tipo? E il sindaco Alemanno da chi prenderà il denaro necessario per affrontare la prima emergenza della città? Con quale coraggio entrambi chiedono una moratoria sugli sfratti e annullano provvedimenti utili per uscire dalla drammatica situazione alloggiativa capitolina?

L’assessore Buontempo incontrando i movimenti si era impegnato a vigilare su questa voce. Non sappiamo se quello che sta accadendo è frutto di una sua distrazione o di una sua complicità, stiamo aspettando la commissione casa che si riunirà domani e bilancio che si vedrà giovedì per capire quale delle due opzioni scegliere.

I movimenti per il diritto all’abitare chiedono al sindaco Alemanno  e alla governatrice Polverini di porre più attenzione e di fare i passi necessari anche in termini economici sul diritto alla casa. Il primo affrontando il tema delle caserme in funzione sociale e non per ripianare il bilancio regalandole ai privati in cambio di una valorizzazione al ribasso, la seconda ripristinando il vincolo sul 5 per cento destinato alle case popolari.

Giovedì 29 luglio alle ore 16 saremo in Campidoglio per proseguire la nostra irruzione sul Bilancio e intendiamo essere ricevuti dal sindaco, mentre vigileremo sulle decisioni regionali a partire dall’incontro di domani con l’assessore Buontempo.

Roma, 27 luglio 2010                                                                   

Movimenti per il diritto all’abitare

ASIA-USB, Blocchi Precari Metropolitani, Coordinamento cittadino di lotta per la casa, Comitato Obiettivo Casa.

 

LE AGEZIE DEL 26 luglio 2010:

S43 QBXL CASA: ALEMANNO-POLVERINI, SENTITO MATTEOLI SU ALLARME SFRATTI (ANSA) - ROMA, 26 LUG - «C'è un'emergenza sfratti: io e la presidente Polverini abbiamo chiamato insieme il ministro Matteoli, lo vedremo in settimana perchè temiamo che in autunno ci sia una nuova ondata di sfratti, tra l'altro degli enti privatizzati, che farà di nuovo esplodere il problema casa nella città». Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, al termine del tavolo sull'emergenza abitativa che si è tenuto in Regione Lazio con la presidente Renata Polverini. «Crediamo - ha proseguito il sindaco - che sia necessario anche un intervento di carattere legislativo, che freni questo fenomeno». «Nè la Regione nè il Comune - ha sottolineato Polverini - hanno competenze, se non il governo nazionale, rispetto a norme che sono assolutamente necessarie. Per cui vedremo il ministro in settimana». In generale, Alemanno ha spiegato che la necessità è «frenare le emergenze almeno per un anno, in modo tale che tutto ciò che è stato predisposto dal piano casa del Comune, e tutto quello che farà la Regione in questo senso, permettano di dare risposte abitative a chi ne ha bisogno». «Non possiamo rischiare l'esplosione - ha aggiunto Polverini riferendosi al problema sfratti sollevato dal sindaco - e non trovarci ancora in linea con il nuovo piano casa e con gli strumenti dei quali disponiamo. Serve un freno - ha concluso - per arrivare coi tempi giusti a dare risposte appropriate». (ANSA). J5J-TZ/FV 26-LUG-10 14:45 NNN FINE DISPACCIO

CASA, ALEMANNO: CON POLVERINI DA MATTEOLI CONTRO NUOVA ONDATA SFRATTI
OMR0000 4 POL TXT Omniroma-CASA, ALEMANNO: CON POLVERINI DA MATTEOLI CONTRO NUOVA ONDATA SFRATTI (OMNIROMA) Roma, 26 lug - Oltre all'emergenza abitativa «c'è anche un'emergenza sfratti: il presidente Polverini ed io abbiamo chiamato insieme il ministro Matteoli, lo vedremo in settimana, perché noi temiamo che in autunno ci sarà una nuova ondata di sfratti, tra l'altro degli enti privatizzati, che farà di nuovo esplodere il problema casa nella città». Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno a conclusione del tavolo sull'emergenza abitativa Regione-Campidoglio che si è svolto oggi a via Colombo. «Da questo punto di vista - ha aggiunto - crediamo che sia necessario anche un intervento legislativo che freni questo fenomeno». cds 261420 lug 10 FINE DISPACCIO

PIANO CASA, BUONTEMPO: «NUOVA LEGGE PUÒ MIGLIORARE CONDIZIONI»
OMR0000 4 POL,CRO TXT Omniroma-PIANO CASA, BUONTEMPO: «NUOVA LEGGE PUÒ MIGLIORARE CONDIZIONI» (OMNIROMA) Roma, 26 lug - «La legge sul Piano Casa fatta dalla precedente giunta è fallita completamente. La nuova legge che si sta predisponendo, tenendo conto del giusto equilibrio ambientale ed evitando speculazioni non accettabili, rende possibile un miglioramento della situazione abitativa». Lo ha detto l'assessore regionale alla Casa Teodoro Buontempo a conclusione dell'incontro in Regione sull'emergenza abitativa. «Nella legge - ha spiegato - ci sarà una parte consistente che riguarda tutta la tipologia di edilizia sociale, sovvenzionata, popolare. La legge già lo consentirebbe, bisogna fare norme più puntuali, tenendo conto che a Roma il vero problema non è la casa sul libero mercato ma la casa per chi non ce la fa». Quanto alla questione degli enti di previdenza« si cercherà di affrontarla con una legge nazionale, - ha detto - ridefinendo questo patrimonio a scopo sociale». Secondo Buontempo bisogna anche capire come «Comune e Regione possono intervenire perché, - ha concluso - gran parte di quegli inquilini sono in condizione di pagare i mutui ma non possono farlo perchè hanno un'età che supera i 55, 60 anni. Stiamo quindi definendo un programma per intervenire affinchè queste persone, con un sistema di garanzie e con mutui agevolati, possano comprare». cds 261534 lug 10 FINE DISPACCIO

S43 QBXL CASA: ALEMANNO, PRECEDENTE PIANO NON DAVA RISPOSTE (ANSA) - ROMA, 26 LUG - Il tavolo sull'emergenza abitativa in regione «lavorerà sulla legge regionale sulla casa e sul nuovo protocollo Comune-Regione perchè entrambi questi strumenti così come erano stati definiti dalla precedente gestione della Regione Lazio non sono utilizzati». Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno. Secondo il sindaco, questi due strumenti oggi «non danno nessuna spinta verso una soluzione del problema casa. Il problema - ha aggiunto - è fare in modo di congiungere nei tempi l'emergenza e la risposta, non solo in termini di erogazione di risorse ma di costruzione di nuove case». (ANSA). J5J-CH/IMP 26-LUG-10 15:24 NNN FINE DISPACCIO

POL S43 QBXL CASA: ALEMANNO, USO CASERME? PERCORRIBILE MA SERVONO SERVIZI (ANSA) - ROMA, 26 LUG - «È sicuramente una via percorribile perchè gli stessi bandi del cambio di destinazione d'uso sono una strada». Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno al termine del tavolo per la casa che si è tenuto in Regione a chi gli chiedeva un commento sulla proposta dei movimenti per la casa di utilizzare le caserme per l'emergenza abitativa. «È ovvio però - ha aggiunto Alemanno - che le caserme devono anche creare dei servizi per la città, ma sicuramente in ogni operazione urbanistica che faremo ci sarà una quota rilevante per l'Edilizia residenziale pubblica e l'housing sociale».(ANSA). J5J-TZ/IMP 26-LUG-10 15:11 NNN FINE DISPACCIO

CASA: POLVERINI, CON ALEMANNO GIÀ SBLOCCATA PARTE DEI FONDI
CRO S43 QBXL CASA: POLVERINI, CON ALEMANNO GIÀ SBLOCCATA PARTE DEI FONDI (ANSA) - ROMA, 26 LUG - «Se la Regione contribuirà ai progetti casa del Campidoglio? C'è già in effetti un affidamento in bilancio che peraltro non è stato sbloccato perchè le norme di chi aveva sottoscritto il protocollo, cioè la precedente amministrazione, non erano in linea con il protocollo stesso». Lo ha detto la presidente della Regione Lazio Renata Polverini, al termine del tavolo sull'emergenza casa che si è tenuto nella palazzo della giunta regionale. «Il Comune di Roma però con la nuova guida del sindaco Gianni Alemanno - ha proseguito - ha già provveduto a inviare la documentazione che serviva e 62 milioni sono stati sbloccati. Man mano che sarà prodotta la documentazione si procederà allo sblocco dei finanziamenti». (ANSA). J5J-CH/IMP 26-LUG-10 15:08 NNN FINE DISPACCIO

OMR0000 4 POL TXT Omniroma-CASA, POLVERINI: PARTE TAVOLO TECNICO SU EMERGENZA (OMNIROMA) Roma, 26 lug - Parte oggi il tavolo tecnico operativo sull'emergenza abitativa nel Lazio. «Il tavolo arriverà in tempi brevi a rivedere il protocollo sottoscritto nel 2007 tra Regione e Comune che deve essere modificato ed integrato», ha spiegato il presidente della Regione Lazio Renata Polverini a conclusione dell'incontro che si è svolto nella sede di via Colombo e a cui hanno partecipato, oltre al sindaco di Roma Gianni Alemanno, anche gli assessori competenti di Campidoglio e Regione. «Abbiamo istituito un tavolo tecnico operativo che interviene su tutta la questione dell'emergenza abitativa nel Lazio, - ha spiegato - con particolare riferimento al Comune di Roma che è il più esposto». Secondo quanto riferito, il Tavolo tecnico «lavorerà anche sulla nuova legge del piano Casa». «Da oggi - ha continuato - siamo al lavoro per rispondere in tempi brevi, subito dopo la pausa estiva, con interventi operativi». cds 261424 lug 10 FINE DISPACCIO

OMR0000 4 POL TXT Omniroma-CASA, POLVERINI: PARTE TAVOLO TECNICO SU EMERGENZA - 2 - (OMNIROMA) Roma, 26 lug - (SEGUE). «Non si tratta di colore politico, ma di dare risposte al territorio, di voglia di fare», ha detto Polverini. Quanto ai finanziamenti, il presidente ha spiegato che «c'è già un affidamento in Bilancio - ha detto - che peraltro non è stato sbloccato perché le norme non erano il linea con il protocollo stesso. Il Comune di Roma, con Alemanno, ha già provveduto ad inviare la documentazione che serviva, 62 milioni di euro sono già stati sbloccati, man mano che sarà prodotta la documentazione richiesta dal protocollo si procederà allo sblocco dei finanziamenti». Rispetto al problema «sfratti» il governatore del Lazio ha sottolineato che «né la Regione, né il Comune hanno competenze rispetto a norme che sono assolutamente necessarie. Vedremo il ministro in settimana». cds 261436 lug 10 FINE DISPACCIO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni