"COORDINAMENTO 23 GENNAIO": IERI LA MANIFESTAZIONE CONTRO LA CRISI

Bologna -

 

Si è svolta ieri la giornata di mobilitazione contro la crisi indetta dal “coordinamento 23 gennaio”, sigla che raccoglie realtà del sindacalismo di base, degli spazi sociali, gruppi e organizzazioni della sinistra alternativa. Alla mobilitazione hanno partecipato lavoratori e disoccupati che stanno pagando la crisi, famiglie in sofferenza abitativa e migranti che chiedono un lavoro sicuro, reddito sociale, la casa e diritti di cittadinanza.

Il pomeriggio si è aperto con una piazza tematica a partire dalle 15.30 in piazza dell’Unità, dove si sono avvicendati musica e interventi, che ha visto la partecipazione di circa 500 persone. E’ poi proseguito con un colorato e rumoroso corteo che ha attraversato la città fino a piazza Verdi coinvolgendo 1500 manifestanti.

Malgrado il divieto di concludere il corteo in piazza Maggiore, a causa dell’antidemocratico divieto di manifestare nelle vie del centro, un gruppo di lavoratrici è riuscito a raggiungere il Nettuno con uno striscione che recitava il seguente slogan: “Contro la crisi-Bancomat per tutti-Paga la Regione” suscitando la simpatia e la solidarietà dei cittadini.


Questa giornata è la tappa di un percorso che vuole mettere al centro dell’agenda politica della città gli interessi popolari oggi attaccati dalla crisi, superando le vertenze di settore per costruire un fronte comune di lotta.

Federazione RdB-Bo

Associazione Inquilini e Assegnatari-Bo

 

Via Monterumici 36/10 Bo
051 389524
info@bologna.rdbcub.it
www.emiliaromagna.rdbcub.it

 

In allegato le foto della manifestazione.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni