CRISI, PRECARI A AUCHAN CON CARRELLI PIENI: "VOGLIAMO TUTTO A 1 EURO"

Roma -

omniroma -«Domani al supermercato Auchan di via Pollio a Casalbertone, tutti i prodotti a un euro. Approfittate»: questo il testo di un volantino pubblicitario distribuito ieri ai passanti nel quartiere a ridosso della Tiburtina. Ma era un «fake», come si dice nel linguaggio informatico. Oggi, oltre un centinaio di giovani del comitato Generazione precaria (autori del falso volantino) si sono presentati al centro commerciale, hanno riempito i carrelli e poi, intasando così le casse, hanno chiesto di pagare tutto a un euro. «Abbiamo presentato un paniere di beni di prima necessità, come cibo ma anche ricariche telefoniche ed altro e vogliamo pagarle un euro a pezzo - ha detto uno dei manifestanti - ora aspettiamo di incontrare il direttore del centro commerciale». Altri giovani sono all'interno del supermercato con megafono e volantini.

 

2 omniroma -

 

È terminata poco fa l'azione dimostrativa di Generazione precaria al supermercato Auchan di via Pollio, a Casalbertone. «Il direttore del centro commerciale non ha voluto incontrarci - ha detto un giovane manifestante - gli avremmo voluto chiedere di distribuire gratis tutte le derrate alimentari in scadenza, giacenti dal periodo delle feste natalizie. Ma i funzionari di Auchan, in tutta risposta, hanno fatto chiudere tutte le casse, rifiutandosi di parlare con noi». I manifestanti sono usciti dal supermercato. Sul posto è presente una vettura dei carabinieri. Anche durante la protesta di oggi non sono mancati alcuni cartelli esposti contro il ministro Meloni, come già accaduto nei giorni scorsi. Generazione precaria ha lanciato anche un appuntamento, il GpDay per il 26 febbraio prossimo. «Non sarà un corteo cittadino - hanno detto - ma azioni diffuse e comunicative che dureranno tutto il giorno».

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni