Diritto alla casa: mozione M5S, una casa per tutti senza cementificazioni.

Roma -

E' stata presentata oggi in Parlamento dal M5S, a firma del Presidente del Gruppo Riccardo Nuti, una mozione sul diritto alla casa. Vi alleghiamo il testo completo e sotto riportiamo il Comunicato del Movimento.

 

COMUNICATO

Diritto alla casa: mozione M5S, una casa per tutti senza cementificazioni.

Il disagio per l'emergenza abitativa, nel nostro Paese, si allarga sempre di più, complice anche la crisi economica.
Nelle giornate del 18 e 19 Ottobre, durante le manifestazioni a Roma, decine di migliaia di cittadini hanno protestato contro la devastazione del territorio e per il diritto alla casa per tutti.

Il MoVimento 5 Stelle ha presentato una mozione affinché il Parlamento impegni il governo ad assumere iniziative normative sul "diritto alla casa". Una mozione "a 5 stelle" però, che non prevede nuove cementificazioni (sempre una buona scusa per foraggiare i soliti amici costruttori) e non devasta ulteriormente il territorio consumando suolo.

La proposta M5S prevede invece di utilizzare il patrimonio immobiliare pubblico già esistente bloccandone le vendite speculative, e l'immenso patrimonio immobiliare privato di appartamenti costruiti e rimasti invenduti negli ultimi anni. Immobili vuoti sui quali i costruttori, dopo aver devastato periferie e città, sono stati esentati anche dal pagare l'IMU!

Il diritto alla casa rientra nella categoria dei diritti fondamentali della persona, come, in diverse occasioni, hanno stabilito anche la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (Cedu) e la Corte costituzionale. Un diritto che è possibile salvaguardare insieme al suolo e all'ambiente: basta la volontà politica.

 

La mozione sarà visibile dal 31/10/2013 anche sul sito della Camera.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati