DISMISSIONE PATRIMONIO ENASARCO: INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DELL'0N. PEDICA

Alleghiamo copia dell'Interrogazione parlamentare.

Roma -

Ancora un interrogazione a risposta scritta sulla dismissione del patrimonio abitativo dell'Enasarco.

E' stata presentata dall'on. STEFANO PEDICA il 12/04/2012.

I Ministeri destinatari sono i seguenti:
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
MINISTERO DELLA SALUTE
MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

Con questo ulteriore atto si chiede di sapere:
se i Ministri in indirizzo non intendano verificare la possibilità di ricorrere, come già accaduto in passato, a convenzioni stipulate dalle istituzioni locali con gli istituti di credito disponibili;
se non ritengano opportuno per quanto di competenza e nell'ambito della vigilanza prevista dalla legge, intervenire al fine di verificare eventuali irregolarità e/o inadempienze;
se non ritengano risolutivo un comune accordo tra le parti che, nella garanzia di tutele maggiori, possa concludersi in un sano compromesso, evitando così che eventuali ricorsi, azioni giuridiche,
collettive e individuali, possano rischiare di protrarre in maniera inadeguata i tempi di contrattazione, svantaggiando definitivamente gli inquilini interessati all'accordo in questione;
se e quali azioni intendano adottare al fine di monitorare il procedimento di dismissione immobiliare a massima tutela di tutti i cittadini coinvolti, già gravati dalla crisi economica e per i quali la perdita della casa potrebbe causare gravissimi danni, familiari e sociali.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni