"Ecco cosa fanno i razzisti quando sei in ritardo con l'affitto". Denuncia in un video postato su TikTok di una giovane donna!

Roma -

E' diventato virale il video postato da @ysaganii su TikTok che denuncia il distacco della luce da parte del proprietario dell'alloggio solo per essere in ritardo di una settimana per il pagamento dell'affitto. Giustamente intitola questo video-denuncia: "Ecco cosa fanno i razzisti quando sei in ritardo con l'affitto"!

Asia-Usb esprime piena solidarietà alla giovane donna e si rende disponibile ad assisterla, anche sul piano legale, per denunciare questo grave comportamento di chi calpesta la dignità delle persone per ricavare profitti in palese violazione della legge.

Si sta diffondendo sempre di più questo comportamento da parte di tanti proprietari degli alloggi che locano senza contratto di affitto e quando l'inquilino si trova in difficoltà nel pagare i canoni (cosa successa sempre più frequentemente in questo ultimo periodo grazie alla crisi pandemica che colpisce i più deboli) vengono messi in atto questi odiosi compostamenti che si manifestano con atteggiamenti razzisti, come nel caso della giovane donna del video, ma anche con violenze fisiche, come successo in un altro caso nel mese di luglio scorso contro una famiglia all'interno della quale erano anche presenti disabili gravi.

L'arroganza della proprietà viene, però, spesso premiata dai Tribunali civili che, invece di condannare le proprietà perché affittano senza un contratto gli alloggi in violazione della legge, emettono sentenze di sfratto per 'occupazione senza titolo' contro gli inquilini, sposando la falsa tesi avanzata dai padroni di casa per giustificare la presenza di inquilini nei loro alloggi: da persone vessate a occupanti! Danno così la copertura alle violazioni delle proprietà che affittano senza un contratto e che quindi non rispettano la legge perché non vengono registrati i contratti e pagate le tasse previste. Questa situazione di irregolarità della locazione, invece di rappresentare una preoccupazione per il proprietario (forte dei mancati controlli delle autorità preposte), viene interpretata come una posizione di forza e ricattatoria da parte delle proprietà.

In video che pubblichiamo ci pone con urgenza il problema non solo di come fermare il razzismo ma anche quello di mettere fine ai ricatti, alle violenze e all'oppressione che viene esercitata da molti proprietari di case nei confronti dei settori più deboli della nostra società.
 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati