Emergenza abitativa: si apre il confronto politico.

Appello sottoscritto dai vari rappresentanti istituzionali intervenuti all'assemblea del 2 luglio al Carroccio in Campidoglio.

Roma -

Ieri - 2 Luglio 2014 - nella sala del Carroccio in Campidoglio, si è tenuta un'assemblea promossa dai movimenti per il diritto all'abitare sui temi dell'emergenza e della precarietà abitativa e sui risvolti del cosiddetto "Decreto Lupi", recentemente convertito in legge dal parlamento.

All'incontro hanno partecipato numerosi esponenti della società civile e dei movimenti sociali, diversi presidenti di municipio, consiglieri comunali, parlamentari afferenti a gruppi sia di maggioranza che di opposizione, forze sindacali e politiche.

Nel corso dell'articolata e ricca discussione sono emerse diverse criticità connesse all'attuazione del “Piano Casa” ed in particolare dell'Art.5 del provvedimento.

Inoltre, tutti, hanno evidenziato forte preoccupazione rispetto alla possibilità che il tema della casa possa degenerare ed essere affrontato come mera questione giudiziaria e di ordine pubblico.

Nella delicata situazione economica che attraversa il paese e la città di Roma si è largamente convenuto sulla necessità di dare spazio alla politica ed alla ricerca di soluzioni efficaci e condivise. In questo senso, i rappresentanti delle istituzioni e delle forze sociali e politiche che sono intervenuti hanno deciso di chiedere, in maniera congiunta, un incontro al Prefetto di Roma Pecoraro da concordare nel più breve tempo possibile.

Si sono altresì impegnati a sollecitare e sostenere la Regione Lazio e Roma Capitale, per dare rapida e concreta attuazione al Piano Straordinario per l' emergenza abitativa, a partire dal tavolo con i movimenti già fissato per Martedì 8 Luglio.

Andrea Catarci
Celeste Costantino
Federica Daga
Alessandro Di Battista
Susi Fantino
Paolo Ferrero
Eleonora Forenza
Roberta Lombardi
Umberto Marroni
Marco Miccoli
Giammarco Palmieri
Gianluca Peciola
Filiberto Zaratti

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni