Famiglia Cristiana: "E' una Manovra da serial killer"

Roma -

"Non colpisce i ricchi ma uccide coloro che sono più deboli"18:02 - "La Manovra di luglio e la Manovra bis di Ferragosto hanno assestato alla famiglia una serie di colpi micidiali. Un serial killer non avrebbe potuto fare meglio. Anziché tassare i patrimoni dei ricchi, s'è preferito colpire quell'ammortizzatore sociale italiano per eccellenza che è la famiglia. Unico vero patrimonio del Paese". Lo scrive Famiglia cristiana nel "Primo piano" di questa settimana. Bocciatura senza appello per Tremonti e governo.E' una politica miope - si legge nell'editoriale del nuovo numero -, da 'statisti' improvvisati, che non hanno un'idea sul futuro del Paese. Tanto meno pensano al bene comune. Unica loro preoccupazione, soddisfare il proprio elettorato". Per il settimanale cattolico, "a pagare saranno i soliti noti" mentre "i piu' ricchi, gli evasori e i grandi speculatori" possono dormire "sonni tranquilli".

 

 

 "

"A pagare saranno i soliti noti. Ci si accanisce, ancora una volta, sui lavoratori dipendenti e sugli statali. A pagare un prezzo altissimo è chi ha già dato. Sonni tranquilli, invece, per i più ricchi, gli evasori e i grandi speculatori. Eppure le indicazioni su alternative fiscali, come una tassa sui grandi patrimoni, non mancano. Di 'tesoretti' intoccabili ve ne sono tanti".

"Ancora una volta - conclude l'editoriale -, i politici cattolici stanno alla finestra. Insignificanti e a corto di idee. Si confondono nel mucchio, per non disturbare i 'manovratori'. In entrambi i campi. Spettacolo, anche questo, avvilente".23.8.2011

 

Rassegna Stampa articolo

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni