FIRENZE: ...UNA CITTA' SOTTO SFRATTO...

Lunedì 21 maggio PICCHETTO ANTISFRATTO IN VIA GUICCIARDINI

Firenze -


Succede ogni mattina. Ci svegliamo già sapendo che dobbiamo difendere qualche famiglia nei quartieri della città, e in generale, di tutta l'area metropolitana.

Stamani il Movimento era presente davanti a due sfratti...due situazioni limite...

Il primo in Via Palazzo dei Diavoli (infatti i proprietari sono la Cassa di Risparmio...). Una persona anziana, sola, ex dipendente in pensione della stessa Cassa di Risparmio, abbandonata alla desolazione di questi anni. La Cassa di Risparmio gli ha dato lo sfratto per morosità, sottrendogli il quinto della bassissima pensione.
Uno caso drammatico, dove la sola presenza della Polizia rappresenta elemento di mera vergogna. Oltre 40 militanti del Movcimento decisi a imporre il BLOCCO sino a nuova assegnazione. Si presenta la Polizia, l'Ufficiale Giudiziario, i nuovi acquirenti, il codazzo di piccoli e insopportabili uomini delle banche.Lo sfratto viene, ovviamente rinviato al 20 settembre, ma il problrema resta...

L'altro sfratto, una famiglia magrebina con tre bambini, alto punteggio in graduatoria, ma tanti ancora i mesi per ottenere l'agognato alloggio popolare, altre trenta persone a PICCHETTARE l'alloggio, altro rinvio al 13 di Luglio, in attesa di casa...

Questa è la Firenze di oggi, pìù Galera che giardino, una Firenze che mostra il suo vero volto: quello degli strozzini e delle Banche, quello della libera circolazione di merci e profitti...

Con la totale assenza delle istituzioni, che quando intervengono (quasi mai), lo fanno sempre in forma repressiva come avvenuto ieri in Via Rocca Tedalda per l'ennesimo sgombero di una famiglia occupante con due bambini. Trenta poliziotti e Vigili Urbani per liberare la zona dagli abusivi...

Stanchi di ripeterci, è giunto il momento delle assunzioni di responsabilità. Noi saremo dalla parte dei ceti sociali pìù deboli per riconquistarci il maltolto, per redistribuire le ricchezze, per essere protagonisti del futuro senza lasciare nella solitudine chicchessia...
Nella riorganizzazione sociale, quartiere per quartiere, delle reti di solidarietà e di mutuo soccorso.


GLI SFRATTATI DEL MOVIMENTO DI LOTTA PER LA CASA

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni