GIOVEDI' 16 GENNAIO PRESIDIO SOTTO L'INPS: FERMARE LA SPECULAZIONE SUGLI ALLOGGI E GLI SFRATTI.

Presidio sotto la sede dell'Inps di Roma Giovedì 16 gennaio dalle ore 10,00.

Iniziativa dell'inquilinato sine titulo interna alla settimana di lotta nazionale per il diritto alla casa lanciata dalla rete Abitare nella crisi.

Roma -

 

IL PARLAMENTO HA APPROVATO UNA MOZIONE SULLA GESTIONE DEL PATRIMONIO ABITATIVO DELL’INPS E IMPEGNA IL GOVERNO A SANARE GLI INQUILINI SENZA TITOLO.

Lo scorso 9 dicembre la Camera dei Deputati ha approvato una Mozione che chiede: di chiarire il quadro normativo che regola il processo di dismissione del patrimonio degli Enti pubblici, richiamando l’applicazione per la gestione di questo importante patrimonio della L. 410/2001; di aprire un tavolo di confronto anche con la partecipazione dei sindacati degli inquilini; di garantire tutele per gli inquilini; di regolarizzare gli inquilini sine titulo o irregolari e di “valutare” la sospensione delle aste, degli sfratti e degli sgomberi.

L’approvazione di questo importante atto parlamentare che impegna il governo è il risultato delle mobilitazioni dell’inquilinato resistente che si sta battendo da più di due anni contro i processi di privatizzazione e speculazione messi in atto sulle case degli Enti previdenziali pubblici che hanno costituito il proprio patrimonio abitativo per svolgere una funzione di calmierazione del mercato della casa.

Questa iniziativa dell’inquilinato, dei Comitati Inquilini Sine Titulo e dell’ASIA-USB, assume un’importanza più rilevante proprio in un momento in cui si sta alzando una coltre sempre più fitta di nebbia sulla gestione del patrimonio dell’INPS (ex Inail-Inpdap-Inpdai ecc.) che risulta già dato in gestione a Fondi Immobiliari (Idea Fimit, Fondo senior, ecc.), partecipati dall’Inps e di cui è sempre Presidente l’onnipresente e multi-nominato Antonio Mastrapasqua: le notizie di questi ultimi giorni parlano di cedimenti di immobili al costruttore Parnasi.

Lo stesso Mastrapasqua vuole far passare l’idea che l’istituto previdenziale è in crisi nel sostenere le pensioni e quindi pone la necessità di ‘valorizzare’ il patrimonio abitativo attraverso aumenti degli affitti e dismissioni a prezzi di mercato, dimenticando il fatto che questo patrimonio è nato per avere una funzione sociale, che l’Inps è un ente pubblico senza scopo di lucro e che la legge li obbligava a dismettere gli alloggi agli inquilini entro il 2001 (quando veniva valutato in base al valore catastale).

FERMIAMO IL TENTATIVO DI SPECULARE SUL PATRIMONIO ABITATIVO DELL’INPS

 

Giovedì 16 GENNAIO ore 10,00

PRESIDIO SOTTO L’INPS

IN VIA CIRO IL GRANDE 21

· Per la regolarizzazione subito degli inquilini sine titulo aventi diritto, senza condizioni capestro;

· Per il blocco degli sfratti e degli sgomberi;

· Per impedire la vendita degli alloggi a prezzi speculativi, senza tenere conto degli inquilini che li abitano da anni, o il conferimento ai fondi immobiliari;

· Per garantire la tutela di tutti gli inquilini, anche di quelli che non potranno accedere all'aquisto della propria casa.

 

COMITATI INQUILINI SINE TITULO

ASSOCIAZIONE INQUILINI E ABITANTI DI ROMA

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati