GLI INQUILINI PRESIDIANO IL MINISTERO DI TREMONTI, I MOVIMENTI OCCUPANO LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI.

Insieme un migliaio di manifestanti per richiedere la moratoria e l'apertura di un tavolo inter-istituzionale.

Roma -

Questa mattina l’ASIA-USB insieme al Coordinamento dei comitati inquilini degli Enti privatizzati hanno effettuato un  presidio sotto il Ministero delle Finanze in via 20 Settembre mentre  a poca distanza i Movimenti per il diritto all’abitare avevano occupato gli edifici della Cassa Depositi e Prestiti, in Via Goito.

 In tutto un migliaio di manifestanti che chiedono un tavolo con i ministri delle infrastrutture e dell’economia e con gli enti locali per ottenere una moratoria immediata degli aumenti degli affitti, delle dismissioni speculative degli Enti previdenziali privatizzati, dei Fondi pensione e immobiliari, di tutti gli sfratti e gli sgomberi; per richiedere un nuovo protagonismo del pubblico attraverso il finanziamento dell’edilizia residenziale pubblica e l’utilizzo dell’housing sociale solo per il recupero del patrimonio abitativo esistente, a partire da quello degli Enti privatizzati.

 Alle ore 12,30 una delegazione è stata ricevuta dall'amministratore delegato della Cassa Depositi e Prestiti e dai rappresentanti del ministero del Tesoro e delle Infrastrutture. Durante l'incontro i l’ASIA-USB e i Movimenti hanno illustrato le motivazioni della protesta e hanno chiesto l'apertura di un tavolo politico interistituzionale con i ministri Giulio Tremonti e Altero Matteoli. Non ritenendo sufficiente l’incontro con i ‘tecnici’ la manifestazione è proseguita fino alle ore 16,30 quando è stato fissato per domani giovedì 7 gennaio un tavolo con il Sottosegretario Mario Mantovani e i rappresentanti del Ministero delle Finanze. 

 

AGENZIE DI STAMPA:

CASA, INQUILINI ENTI PROTESTANO DAVANTI MINISTERO ECONOMIAOMR0000 4 CRO,LAV TXT Omniroma-CASA, INQUILINI ENTI PROTESTANO DAVANTI MINISTERO ECONOMIA (OMNIROMA) Roma, 06 ott - Gli inquilini degli enti privatizzati sono tornati a mobilitarsi questa mattina, davanti al ministero dell'Economia per chiedere «una moratoria generalizzata degli aumenti degli affitti, delle vendite delle case a prezzi speculativi e di tutti gli sfratti». Un centinaio di persone stanno manifestando sotto la sede di via 20 Settembre per «richiamare il ministro Tremonti alla propria funzione di controllare e chiedere la convocazione di un tavolo congiunto Economia- Infrastrutture per dare gambe concrete ad un percorso che disegni le modalità di una moratoria quanto mai necessaria e che affronti le tutele necessarie a garantire il diritto alla casa per chi lo sta perdendo», come si legge nel volantino distribuito dai manifestanti. «La dismissione selvaggia - hanno detto - ed i rincari vertiginosi degli affitti stanno mettendo in ginocchio migliaia di inquilini in tutta Italia, alle prese con realtà come Enasarco, Enpaia, Cassa Ragionieri-Geometri-Forense-Notatiato, Inarcassa e Generali, le quali continuano con arroganza a non voler sottostare a controlli pubblico di sorta». npp 061224 ott 10 FINE DISPACCIO

CASA: ASSESSORE ROMA A GOVERNO, CI SERVE MORATORIA SFRATTIPOL S43 QBXL CASA: ASSESSORE ROMA A GOVERNO, CI SERVE MORATORIA SFRATTI ANTONIOZZI, URGENTE TAVOLO CONGIUNTO ANCHE SU AUMENTO CANONI (ANSA) - ROMA, 6 OTT - L'amministrazione capitolina ha chiesto al Governo una moratoria sugli sfratti, «in particolare per quelli degli inquilini degli enti di previdenza». Lo annuncia in una nota l'assessore capitolino alle Politiche abitative Alfredo Antoniozzi. «Pur non condividendo il metodo adottato dai movimenti per il diritto all'abitare che questa mattina hanno occupato gli edifici della Cassa depositi e prestiti in via Goito - spiega Antoniozzi -, nel merito quanto da loro contestato è anche all'attenzione dell'amministrazione capitolina che ha già chiesto al Governo una moratoria sugli sfratti, in particolare per quelli degli inquilini degli enti di previdenza. È urgente - prosegue - che i ministeri interessati, cioè Infrastrutture ed Economia, attivino con gli enti, con Roma Capitale e la Regione un tavolo per valutare il preoccupante fenomeno dell'aumento dei canoni d'affitto e dei conseguenti sfratti e che consenta agli enti locali un rilancio degli interventi di edilizia pubblica. Sarebbe un modo di rassicurare le famiglie pi— in difficoltà. Sarà iniziativa di Roma Capitale richiedere con urgenza la costituzione di questo tavolo, al quale affiancare il confronto con tutte le rappresentanze sociali della città».(ANSA). YJ4-ST 06-OTT-10 16:37 NNN
FINE DISPACCIO

ROMA: OCCUPATA CASSA DEPOSITI E PRESTITI PER PROTESTA CONTRO PIANO CASA = MOVIMENTI PER IL DIRITTO ALL'ABITARE INCONTRANO RAPPRESENTANTI TESORO E INFRASTRUTTURE
Roma, 6 ott. - (Adnkronos) - Un migliaio di persone appartenenti ai Movimenti per il diritto all'abitare ha occupato questa mattina a Roma l'entrata degli uffici della Cassa Depositi e Prestiti, di fronte al ministero dell'Economia, in segno di protesta contro il Piano Casa della Regione. Nel pomeriggio una delegazione dei Movimenti ha incontrato l'amministratore delegato della Cassa Depositi e Prestiti e i rappresentanti del ministero del Tesoro e delle Infrastrutture. Durante l'incontro i Movimenti hanno chiesto l'apertura di un tavolo politico interistituzionale con i ministri Giulio Tremonti e Altero Matteoli e con gli enti locali. L'incontro si è concluso con l'impegno dei rappresentanti dei ministeri a fissare entro oggi la data del tavolo. I movimenti hanno deciso di continuare l'occupazione finchè la data non sarà comunicata. (segue) (Cmu/Pn/Adnkronos) 06-OTT-10 17:57 NNN

FINE DISPACCIO 

CASA, MOVIMENTI: «FISSATO TAVOLO PER DOMANI, CONCLUSA OCCUPAZIONE
OMR0000 4 CRO TXT Omniroma-CASA, MOVIMENTI: «FISSATO TAVOLO PER DOMANI, CONCLUSA OCCUPAZIONE»
 (OMNIROMA) Roma, 06 ott - «Si è conclusa l'occupazione della Cassa depositi e prestiti da parte dei movimenti per il diritto all'abitare, dopo la convocazione del tavolo interistituzionale fissato per domani alle ore 16.30 presso il ministero delle Infrastrutture. Al tavolo, coordinato dal sottosegretario alle Infrastrutture con delega alla Casa Mario Mantovani, parteciperanno anche rappresentanti del ministero dell'Economia, il Comune di Roma, i movimenti per il diritto all'abitare e l'inquilinato degli enti privatizzati». Lo comunicano, in una nota, i Movimenti per il diritto all'abitare. red 061820 ott 10
FINE DISPACCIO 

ROMA: OCCUPATA CASSA DEPOSITI E PRESTITI PER PROTESTA CONTRO PIANO CASA (2) = MOVIMENTI PER IL DIRITTO ALL'ABITARE, SERVONO RISORSE PER CASE POPOLARI
(Adnkronos) -
«Vogliamo denunciare la grave emergenza abitativa esplosa non solo a Roma, ma in tutto il Paese - ha spiegato all'ADNKRONOS Luca Fagiano, membro dei Movimenti per il diritto all'abitare - Una situazione aggravata dalla crisi, dai licenziamenti, dalla precarietà diffusa e da alcune decisioni politiche come la vendita del patrimonio degli enti previdenziali e la mano libera lasciata al mercato privato nel determinare prezzi delle case». «La Cassa Depositi e Prestiti gestisce per conto del governo il fondo immobiliare - ha continuato Fagiano - e invece di realizzare case popolari, vuole portare avanti una politica di housing sociale, concedendo ai costruttori privati aree pubbliche per costruire case che, senza graduatorie pubbliche, secondo noi saranno inaccessibili per la maggior parte dei cittadini. Le persone che da anni sono in lista per l'assegnazione di case popolari saranno scavalcate». «Bisognerebbe bloccare gli sfratti e mettere in campo tutte le risorse pubbliche disponibili per costruire case popolari. La casa è un bene comune, è questo il messaggio che vogliamo mandare a chi finge di preoccuparsi per la collettività e invece fa gli interessi di pochi privati». (Cmu/Pn/Adnkronos) 06-OTT-10 18:01 NNN FINE DISPACCIO

 

CASA, ANTONIOZZI: «URGENTE CHE MINISTERI ATTIVINO TAVOLO»OMR0000 4 POL TXT Omniroma-CASA, ANTONIOZZI: «URGENTE CHE MINISTERI ATTIVINO TAVOLO» (OMNIROMA) Roma, 06 ott - «Pur non condividendo il metodo adottato dai Movimenti per il diritto all'abitare che questa mattina hanno occupato gli edifici della Cassa depositi e prestiti in via Goito, nel merito quanto da loro contestato è anche all'attenzione dell'Amministrazione capitolina che ha già chiesto al Governo una moratoria sugli sfratti, in particolare per quelli degli inquilini degli enti di previdenza. È urgente che i ministeri interessati, cioè Infrastrutture ed Economia, attivino con gli enti, con Roma Capitale e la Regione un tavolo per valutare il preoccupante fenomeno dell'aumento dei canoni d'affitto e dei conseguenti sfratti e che consenta agli enti locali un rilancio degli interventi di edilizia pubblica. Sarebbe un modo di rassicurare le famiglie più in difficoltà. Sarà iniziativa di Roma Capitale richiedere con urgenza la costituzione di questo tavolo, al quale affiancare il confronto con tutte le rappresentanze sociali della città». È quanto dichiara in una nota l'assessore alle Politiche abitative, Alfredo Antoniozzi. red 061551 ott 10 FINE DISPACCIO

 OMR0000 4 POL TXT Omniroma-CASA, NOBILE (FDS): «SUBITO MORATORIA SFRATTI» (OMNIROMA) Roma, 06 ott - «La mia totale solidarietà ai movimenti per il diritto alla casa che questa mattina hanno occupato lo stabile della Cassa depositi e prestiti, per protestare contro le politiche truffa sull'housing sociale». È quanto afferma Fabio Nobile, consigliere regionale e portavoce romano della Federazione della Sinistra. «Il Ministro Tremonti spieghi perché l'istituto di credito pubblico trova risorse per le banche private ma non per il diritto all'abitare. La cassa depositi e prestiti non appartiene alla finanza privata ma è patrimonio dei cittadini - aggiunge - Concordiamo con le richieste del movimento di una moratoria di 24 mesi per gli sfratti e di maggiori fondi per l'edilizia popolare». red 061522 ott 10 FINE DISPACCIO 

CASA, PECIOLA (SEL): «SUBITO TAVOLO PER BLOCCO SFRATTI»OMR0000 4 POL,CRO TXT Omniroma-CASA, PECIOLA (SEL): «SUBITO TAVOLO PER BLOCCO SFRATTI» (OMNIROMA) Roma, 06 ott - «Esprimo vicinanza e solidarietà ai movimenti di lotta per il diritto all'abitare che questa mattina hanno occupato simbolicamente l'entrata agli uffici della Cassa depositi e prestiti contro il Piano Casa del Governo. Con la crisi economica la situazione dell'emergenza abitativa nella nostra città è drammaticamente peggiorata. Secondo i dati dei sindacati Sunia Roma e Lazio, Sicet Roma e Lazio, Uniat Uil Roma e Lazio, Roma è la città nella quale sono stati emessi il maggior numero di sfratti: nel 2009 sono stati emessi 8.729 sfratti, dei quali 6.355 (72,8% del totale) per morosità. Nella Capitale, poi, le famiglie in affitto sono 350mila per un totale di quasi 900mila persone e occupano il 24,5% delle abitazioni della città. Chiedo, quindi, la convocazione urgente di un tavolo interistituzionale che coinvolga i Ministri Tremonti e Matteoli, il Comune di Roma e la Regione Lazio per ascoltare le ragioni dei manifestanti e trovare una soluzione che porti al blocco immediato degli sfratti e alla destinazione delle risorse della Cassa depositi e prestiti all' edilizia popolare e non all' housing sociale. Il diritto all'abitare deve entrare nelle priorità dell'agenda politica delle Istituzioni, Comune di Roma in testa». A dichiararlo in una nota è Gianluca Peciola, consigliere provinciale di Sinistra, Ecologia e Libertà e coordinatore del Gruppo Federato della Sinistra in Provincia. red 061258 ott 10 FINE DISPACCIO 

CASA, MOVIMENTI: «CONTINUA OCCUPAZIONE CASSA DEPOSITI»OMR0000 4 CRO TXT Omniroma-CASA, MOVIMENTI: «CONTINUA OCCUPAZIONE CASSA DEPOSITI» (OMNIROMA) Roma, 06 ott - «Si è appena concluso l'incontro tra la delegazione dei movimenti per il diritto all'abitare, i rappresentanti tecnici del ministero del tesoro e delle infrastrutture e l'amministratore delegato della cassa depositi e prestiti. Durante il confronto i movimenti hanno rappresentato le ragioni della mobilitazione chiedendo l'apertura di un tavolo politico interistituzionale con i ministri Tremonti e Matteoli e con gli enti locali. L'incontro si è concluso con l'impegno dei rappresentanti dei ministeri a fissare nella giornata di oggi la data del tavolo. I movimenti decidono di aspettare la comunicazione della data mantenendo l'occupazione dello stabile della Cassa Deposito e Prestiti». Lo comunicano, in una nota, i movimenti per il diritto all'abitare. red 061427 ott 10
FINE DISPACCIO  

CASA, COMITATI LOTTA PROTESTANO DAVANTI SEDE CASSA DEPOSITI PRESTITI
OMR0000 4 CRO TXT Omniroma-CASA, COMITATI LOTTA PROTESTANO DAVANTI SEDE CASSA DEPOSITI PRESTITI (OMNIROMA) Roma, 06 ott - Manifestazione di protesta sotto la sede della Cassa Depositi e Prestiti di via Goito: alcune centinaia di persone organizzate dal coordinamento cittadino di lotta per la casa e dai blocchi precari metropolitani hanno chiesto un incontro con i ministri Tremonti e Matteoli per discutere dell'utilizzazione del fondo «Investire per abitare» destinato all'outing sociale per l'Erp, Edilizia Residenziale Pubblica. La protesta è stata organizzata anche per la moratoria di sfratti e sgomberi. gca 061229 ott 10

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni