IL COORDINAMENTO DEGLI INQUILINI DEGLI ENTI CONVOCA LA MOBILITAZIONE SOTTO LA PREFETTURA PER IL 4 MAGGIO.

TUTTI IN PIAZZA S.S. APOSTOLI MARTEDI' 4 MAGGIO ALLE ORE 16,00.

FACCIAMO SENTIRE AGLI ENTI PRIVATIZZATI E AI FONDI PENSIONE LA RABBIA DEGLI INQUILINI.

Roma -

Il Coordinamento dei Comitati degli Enti, Fondazioni, Casse e Fondi pensione che si è riunito mercoledì 28 aprile ritiene un passo importante la convocazione da parte del Prefetto di tutti gli Enti e ha deciso di essere presente in massa durante questo importante appuntamento e invita tutti i Comitati e gli inquilini alla mobilitazione.

L'indizione di questo incontro rispetta il primo impegno che il Prefetto Pecoraro ha assunto durante la riunione con la delegazione dell’ASIA-RdB e dei Comitati inquilini degli Enti, Casse e Fondi pensione avvenuto durante la partecipata manifestazione del 21 aprile scorso sotto la Prefettura e che ha visto la presenza di centinaia di persone.

Gli inquilini dell’Enasarco, dell’Enpaia, dell’Enpam, del Fondo pensioni Banca di Roma, delle Casse geometri, ragionieri, notariato, forense, dell’Inarcassa, dell’Enpaf, dell’Inpdap, dell’Inps, hanno rivolto nei giorni scorsi un appello al Prefetto, al Sindaco e al Presidente della Regione Lazio perché si metta fine alla politica di questi Enti e Fondi pensione che, con aumenti insostenibili degli affitti, la vendita degli alloggi a prezzi di mercato, vogliono speculare e far pagare ai ceti sociali più deboli, già colpiti duramente dalla crisi economica, il costo della privatizzazione, dei loro investimenti sbagliati e della cattiva gestione.

Il Prefetto Pecoraro ha risposto a questo appello convocando per il 4 maggio tutti gli Enti. Inoltre si è impegnato a scrivere al governo per chiedere un intervento tempestivo e a convocare il Tavolo Inter-istituzionale per affrontare questa nuova emergenza.

In questi giorni però - a conferma della loro arroganza - l’Enpaia, l’Enasarco, le varie Casse stanno continuando a inviare lettere ‘minatorie’ per la firma dei nuovi contratti con gli aumenti degli affitti, invitando a lasciare gli alloggi se non disposti a sottoscrivere il rinnovo del contratto alle loro condizioni entro 30 giorni (ovviamente, queste sono solo intimidazioni gratuite. Perché nessuno potrà mai cacciare dalle loro case gli inquilini che non potranno pagare i nuovi canoni).

L’Enasarco – invece – sta dando il via alle dismissioni a prezzi di mercato (le prime lettere arriveranno a settembre-ottobre), mentre il Fondo Pensioni Banca di Roma sta vendendo 2000 alloggi a condizioni capestro, promettendo di vendere a terzi gli alloggi che gli inquilini non potranno acquistare.

FERMIAMOLI
Il 4 maggio facciamo sentire agli Enti privatizzati  e Fondi pensione la rabbia degli inquilini

 TUTTI SOTTO LA PREFETTURA

in piazza S.S. Apostoli

Martedì 4 maggio alle ore 16,00 

 

I COMITATI DEGLI INQUILINI dell’Enasarco, dell’Enpaia, dell’Enpam, del Fondo pensioni Banca di Roma, delle Casse geometri, ragionieri, notariato, forense, dell’Inarcassa, dell’Enpaf, dell’Inpdap, dell’Inps, Coord. Inquilini Enti Previdenziali Privatizzati.
 

AS.I.A. – RdB 
Via dell’Aeroporto, 129 00175 Roma
Tel. 06 7628280 - fax 7628233
e-mail: <link>info@asia.rdbcub.it 
sito: <link http: www.asia.rdbcub.it>www.asia.rdbcub.it

 

Scaricati il Volantino e diffondilo nei caseggiati.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati