IL 'MIRACOLO' NAPOLETANO E LA LOTTA ESEMPLARE DEGLI ABITANTI DI PONTICELLI.

Napoli -

 

La lotta esemplare degli abitanti di Ponticelli, dell'ASIA e USB di Napoli.

Dopo aver respinto lo sgombero e successivamente invaso il Duomo di Napoli, le 25 famiglie occupanti da oltre 25 anni un immobile della Curia a Ponticelli (Na) hanno avuto riconosciuto il diritto alla casa grazie al sindacato conflittuale che ha spinto all'intervento risolutivo della Giunta De Magistris.

Il Comune di Napoli è prima intervenuto, durante il tentativo di sgombero, per chiedere ed ottenere dal magistrato la sospensione dell'interveno della polizia, poi ha iniziato, sotto la spinta delle famiglie e dell'USB di Napoli, un confronto con la proprietà che si è concluso con l'accordo di affittare l'immobile da parte del comune, facendo pagare alle famiglie un affitto sociale proporzionato alle loro capacità reddituali.

Ma il miracolo napoletano, non sta solo nell'aver dimostrato che, se esiste un'amministrazione sensibile ai problemi dei cittadini più deboli, esistono anche gli strumenti per affrontare e risolvere il problema della casa attraverso l'utilizzo del patrimonio lasciato inutilizzato, sta soprattutto nell'aver strappato alla Curia un contratto d'affitto mensile a carico dell'amministrazione comunale per le 25 famiglie pari al costo mensile di una famiglia ricoverata in un residence a Roma.

L'emergenza casa non è diventato un pretesto di nuove speculazioni, come è avvenuto con mafia capitale e come avviene con la gestione dell'emergenza migranti, ma un impegno concreto alla ricerca di soluzioni dignitose.

'San Gennaro', la lotta delle famiglie, il sindacato conflittuale e un'amministrazione più attenta ai veri problemi di Napoli, hanno dato la dimostrazione che è possibile fermare la guerra contro i poveri, i lavoratori e i precari, inaugurata dal governo Renzi/Lupi con il decreto sulla casa e l'art. 5.

ASIA-USB

 

ALLEGHIAMO LA DELIBERA COMUNALE

E RIPORTIAMO LE  VARIE FASI DELLA LOTTA PER IL DIRITTO ALL'ABITARE PONTICELLI.

 

 

 

USB : SUBITO IL BLOCCO DEGLI SFRATTI!!

L’ASIA - USB prosegue con la lotta per il blocco degli sfratti e degli sgomberi e per la difesa del diritto all'abitare!

Napoli – martedì, 05 gennaio 2016

L’ASIA - USB prosegue con la lotta per il blocco degli sfratti e degli sgomberi e per la difesa del diritto all'abitare!

 Una nuova vittoria per il diritto all'abitare degli occupanti del complesso Opera Pia “Aniello Franciosa” in via Ulisse Prota Giurleo a Ponticelli.

Si tratta di 25 nuclei familiari, di cui 40 minori, in emergenza abitativa che da circa 25 anni occupano lo stabile di proprietà della curia. Nei mesi scorsi dopo aver respinto lo sgombero da parte delle forze dell’ordine, occupato il Duomo di Napoli, costretto la proprietà (la Curia di Napoli) a sottoscrivere un protocollo d’intesa con il Comune di Napoli e la nostra Organizzazione Sindacale finalmente, a distanza di 4 mesi, è stata riallacciata l’energia elettrica facendo riaccendere la luce nelle case di Ponticelli.

Una nuova piccola vittoria legata alla determinazione degli inquilini del complesso Opera Pia “Aniello Franciosa” e dell’ASIA USB casa – dichiara Vincenzo De Vincenzo dell’Esecutivo Nazionale USB - continueremo a lottare per ridare un diritto all’abitare più umano e civile a tutte le famiglie.

USB . Napoli 5 gennaio 2016

 


La lotta e la resistenza per il diritto dignitoso all’abitare pagano!

Napoli – venerdì, 18 settembre 2015

 A seguito di una due giorni di presidi, manifestazioni e continue interlocuzioni con l'assesore al patrimonio del Comune di Napoli, il magistrato ha disposto il dissequestro momentaneo dello stabile di Ponticelli e ordinato il ripristino della fornitura di acqua.

L'ASIA USB NAPOLI esprime la propria soddisfazione e auspica che il progetto varato dall'Amministrazione Comunale "albergo sociale" trovi immediata realizzazione.

 La determinazione e la resistenza delle famiglie occupanti, la solidarietà dimostrata dai giovani del quartiere,  la capacità di ASIA Usb e dei movimenti di lotta hanno sottolineato e reso possibile tutelare il diritto all'abitare.
Asia Usb Napoli

 


Continua la lotta degli occupanti del complesso Opera Pia Franciosa

Napoli – venerdì, 18 settembre 2015

Continua la lotta  degli occupanti del complesso Opera Pia Franciosa in zona S. Croce quartiere Ponticelli per il diritto dignitoso all’abitare.

Ieri dopo una manifestazione che ha visto l'occupazione dell'organo all’interno del  Duomo a Napoli, una delegazione degli occupanti e accompagnata dai rappresentanti di ASIA – USB, è stata ricevuta dal Vescovo che ha ribadito la volontà della CURIA a perseguire il percorso di risoluzione del problema in continuità con il protocollo d’intesa sottoscritto tra il Comune di Napoli e la nostra Organizzazione Sindacale.

Sono state denunciate le posizioni oltranziste che hanno determinato la negazione del diritto civile all’acqua, in quanto bene comune, agli abitanti del complesso occupato da circa trent’anni e che stanno determinando un serio pericolo per il mantenimento delle caratteristiche igienico – sanitarie. Queste posizioni stanno esasperando ulteriormente madri e padri di famiglia e se non verranno meno saremo costringeranni i cittadini coinvolti a nuove azioni di protesta durante la celebrazione del Santo Patrono di Napoli.
 
ASIA Napoli auspica che la problematica evidenziata dagli abitanti del complesso Opera Pia Franciosa, sia risolta in tempi brevi per evitare ulteriori azioni di lotta.

 

Napoli, gruppo di sfrattati occupa la Cattedrale durante un matrimonio

Da: napoli.fanpage.it/napoli-gruppo-di-sfrattati-occupa-la-cattedrale-durante-un-matrimonio-foto/

Napoli –giovedì, 17 settembre 2015

Un gruppo di persone ha occupato giovedì mattina il Duomo di Napoli mentre era in corso un matrimonio.

I manifestanti sono gli occupanti dell'ex-orfanotrofio di Ponticelli, sotto sfratto da parte della Curia.

Protestano perché da giorni sono stati lasciati senza acqua

Una "occupazione" simbolica dell'organo all'interno della Cattedrale di Napoli è avvenuta nella mattinata di giovedì 17 settembre.

I manifestanti sono gli occupanti dell'ex-orfanotrofio di Ponticelli, sotto sfratto da parte della Curia che è la titolare dell'immobile.

Il gruppo di persone ha fatto irruzione all'interno del Duomo mentre si stava celebrando un matrimonio, salendo sull'organo della navata centrale e srotolando uno striscione che recita: "Accoglienza per tutti, solidarietà per tutti, acqua bene comune, no agli sgomberi".

I manifestanti negli scorsi giorni hanno evitato un primo sgombero da parte delle forze dell'ordine, ma da allora sono stati lasciati senza fornitura idrica. Da qui la protesta, avvenuta a pochi giorni dalle celebrazioni per il patrono di Napoli, San Gennaro. Sul posto sono arrivate le forze dell'ordine che stanno cercando una mediazione con i manifestanti

 


Ponticelli, 24 famiglie occupano stabile da 25 anni: fallisce tentativo di sgombero!

Da IlDesk 15 settembre 2015

www.ildesk.it/ponticelli-24-famiglie-occupano-stabile-da-25-anni-fallisce-tentativo-di-sgombero/

Napoli –mercoledì, 16 settembre 2015

inaugurata Gli occupanti respingono le forze dell’ordine presso il il complesso opere Pie Franciosa

NAPOLI – Erano presenti circa un centinaio di agenti in tenuta antisommossa per effettuare lo sgombero di 24 nuclei familiari, che da oltre 25 anni occupano il complesso opere Pie Franciosa in zona Santa Croce a Ponticelli. Ma lo sgombero non è avvenuto per la ferma determinazione delle famiglie, la solidarietà da parte dei giovani del quartiere e militanti dell’Asìa Usb. “Sono riuscite a respingere l’attacco da parte delle forze dell’ordine , rivendicando il diritto alla casa” afferma una nota del sindacato di base.

Stasera una delegazione di occupanti con Asia Usb ha incontrato l’assessore al patrimonio del Comune di Napoli, Alessandro Fucito, per delineare le future strategie per la risoluzione definitiva del problema “in un ottica di rendere concreto il diritto all’abitare”.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni