INCOSTITUZIONALITA' DELL'ART.5: PRESENTATO RICORSO AL TAR DI FIRENZE. VENERDI' 4 LUGLIO CONFERENZA STAMPA E ASSEMBLEA A LIVORNO

Alla Conferenza stampa sono state invitate a partecipare le forze politiche livornesi, saranno presenti il Sindaco di Livorno, la deputata del M5S Roberta Lombardi e l'avv. Vincenzo Perticaro legale dell'ASIA-USB che ha scritto il ricorso.

Livorno -

- h12 CONFERENZA STAMPA in Comune per presentare il ricorso amministrativo al TAR della toscana sulla cancellazione della residenza di Giovanni e della sua famiglia, prima vera applicazione in Italia dell'art 5 del Decreto Lupi sul Piano Casa

- h18 ASSEMBLEA PUBBLICA in Piazza Cavallotti per presentare la campagna contro il Piano Casa e discutere assieme sulle modalità di lotta da attuare



Su tutto il territorio nazionale si susseguono, senza soste, iniziative di protesta contro l'applicazione del cosiddetto piano casa di Renzi.
Come molti ormai sapranno, il decreto in questione non prevede nessun intervento concreto e direttamente applicabile sul fronte del disagio abitativo. I dati sugli sfratti pubblicati qualche giorno fa parlano chiaro. A causa della crisi economica sono sempre di più le famiglie in difficoltà che vengono sfrattate dalle proprie case. Una vera e propria emergenza sociale che il governo ha deciso di NON affrontare scegliendo invece la linea della repressione ad ogni costo. Nello specifico il decreto Lupi non prevede nessun blocco degli sfratti nè un piano di rilancio dell'edilizia popolare che sarebbe invece l'unico strumento efficace nel medio e lungo periodo per risolvere la crisi abitativa nel nostro paese. Si parla invece di fondi per l'housing sociale e per la costruzione di abitazioni tramite la collaborazione pubblico-privato. Da questo punto di vista Livorno e tutta la Toscana possono fungere da esempio in negativo. I piani di edilizia approvati negli ultimi si stanno trasformando in vere e proprie speculazioni private attraverso fondi pubblici. Abbattimento di interi blocchi di case popolari e nuova costruzione di soli alloggi a canone concordato, piani di " recupero" urbano da milioni di euro mai completamente realizzati e via dicendo. Gli unici soggetti che trarranno un effettivo vantaggio dalle "nuove" politiche abitative saranno le cooperative edili molto spesso legate al potere politico targato Partito Democratico.
Ma Livorno ha fatto da apripista anche nell'applicazione del famigerato articolo 5 del sopraccitato piano in termini repressivi e intimidatori.Poche settimane dopo l'approvazione in parlamento. I primi di aprile, grazie ad un escamotage degli uffici del patrimonio, viene staccata la fornitura di corrente elettrica alla ex Circoscrizione 1 occupata da diverse famiglie con figli minori. Il giorno 22 un membro del comitato diritto all'abitare nonché rappresentante del sindacato inquilini ASIA Usb, viene raggiunto da un provvedimento di cancellazione della residenza anagrafica insieme alla sua famiglia e il figlio di pochi mesi. Un attacco mirato e chirurgico che fin da subito venne interpretato come una vera e propria rappresaglia nei confronti di chi lotta quotidianamente per il diritto alla casa. Nei giorni seguenti furono organizzate diverse iniziative di protesta e solidarietà (link 1, link2 ) mentre dal punto di vista legale, tramite gli avvocati del sindacato Asia, qualche giorno fa è stato depositato un ricorso al Tar della Toscana. Il 10 luglio la seconda sezione del tribunale amministrativo regionale si pronuncerà in merito alla sospensiva del provvedimento notificato.
Come sindacato Asia e comitati per il diritto all'abitare crediamo sia necessario da una parte, intervenire concretamente affinché il piano casa non trovi applicazione sui territori promuovendo iniziative di lotta e riappropriazione , e dall'altra creare un fronte politico e sindacale che possa non solo dare appoggio e sostegno agli interventi diretti, ma riuscire a creare le condizioni per un'urgente cambio di rotta nelle politiche abitative e un'immediata abolizione del piano casa. In questo senso abbiamo da subito aderito alla campagna nazionale promossa dal coordinamento !Abitare nella crisi" e per il giorno 4 luglio abbiamo organizzato una giornata di discussione collettiva sugli effetti del piano casa e sul "problema" degli sfratti.

Alle ore 12 CONFERENZA STAMPA presso il Comune di Livorno in merito al ricorso amministrativo contro la cancellazione della residenza anagrafica al rappresentante di Asia Usb Livornese e la sua famiglia. Saranno presenti i rappresentanti nazionali di Asia Usb, l'avvocato Perticaro di Roma che ha seguito il ricorso amministrativo e alcuni parlamentari.

I sindacati inquilini, i comitati di lotta e le forze politiche cittadine sono invitate a partecipare.

ALLE ORE 18 IN PIAZZA CAVALLOTTI ASSEMBLEA PUBBLICA CONTRO PIANO CASA DI RENZI.


STOP SFRATTI E SGOMBERI, CONTRO SPECULAZIONI E RENDITA RILANCIAMO L'EDILIZIA POPOLARE



Asia Usb Livorno

Comitato diritto all'abitare Ex Caserma Occupata

http://www.livornoindipendente.it/livorno/casa-e-urbanistica/593-piano-casa-e-cancellazione-delle-residenze-venerdì-4-luglio-iniziative-a-livorno


http://www.abitarenellacrisi.org/wordpress/2014/06/25/pianocasa-e-cancellazione-delle-residenze-venerdi-4-luglio-iniziative-a-livorno/

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni