INQUILINA DI VIA PIAN DI SCO' 23 DENUNCIA IL RESPONSABILE DELL'UFFICIO DEL DIPARTIMENTO IX DEL COMUNE DI ROMA E L'ENPAIA.

La querela, presentata alla Procura della Repubblica di Roma dall'avv. Vincenzo Perticaro, contesta al Responsabile dell'Ufficio comunale l'abuso di ufficio e all'Enpaia la violenza privata.

Roma -

Nella data del 12 luglio 2010 un’inquilina di un appartamento Enpaia facente parte del Comitato di Via Pian de Scò n. 23, ha proceduto, attraverso l’avv. Vincenzo Perticaro, a presentare una denuncia - querela alla Procura della Repubblica di Roma per denunciare il comportamento subito al momento della richiesta di documentazione fatta al IX Dipartimento del Comune di Roma.

L’inquilina aveva richiesto all’ufficio preposto di avere copia e/o visione di atti pubblici relativi agli immobili di proprietà di Enpaia dalla stessa locati. L’ufficio competente, invero, ha negato all’inquilina Enpaia di avere accesso alla documentazione richiesta ai sensi della Legge 241/90  giustificando il diniego con una diffida di Enpaia in cui intimava la P.A. “ …a non rilasciare copia e/o visura di atti e/o documenti strettamente inerenti gi immobili di proprietà di Enpaia  senza relativa delega fornita dalla proprietà o di eventuale autorizzazione del Giudice…”.
Di fronte a tale comportamento illegittimo sia della P.A. che di Enpaia,  l’inquilina, anche nell’interesse di tutti i componenti dei Comitati degli inquilini (costituitisi per contestare i gravosi aumenti dei canoni di affitti attuati da Enpaia), che hanno subito negli ultimi mesi il medesimo trattamento, ha provveduto appunto a denunciare l’episodio alla competente Autorità Giudiziaria contestando nell’atto i reati di abuso di ufficio e violenza privata.


AS.I.A.-USB

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni