INQUILINI RESISTENTI: FIACCOLATA PER IL DIRITTO ALLA CASA GIOVEDI' 20 SETTEMBRE A ROMA

GIOVEDI’ 20 SETTEMBRE ORE 17,00 APPUNTAMENTO IN PIAZZA SS. APOSTOLI.

IN ALLEGATO IL VOLANTINO DELL'INIZIATIVA.

Roma -

Quando il tedoforo porta la torcia sa che passerà di mano in mano e alla fine arriverà ad accendere la fiamma olimpica. Ciò che invece sta capitando a migliaia di inquilini non è proprio la stessa cosa ed è per questo che impugnando le nostre fiaccole intendiamo consegnarle a quelle forze politiche che si erano impegnate nel sostenere le nostre rivendicazioni: moratoria immediata degli sfratti, degli aumenti d’affitto e delle vendite speculative. Vogliamo vedere se le lasceranno cadere o se saranno pronti a raccoglierle per accendere nuovamente speranze ormai al collasso.

Gli sfratti sono ripartiti e non sembra valere molto la tregua invocata dal prefetto. Le amministrazioni locali, escluse alcune straordinarie eccezioni, brillano per un’assenza che sfiora l’indecenza. Gli enti, le fondazioni, i fondi immobiliari e pensione, gli istituti di credito e assicurativi, sono sempre più arroganti. Le forze politiche distratte. Questo quadro allontana le soluzioni necessarie e mette a rischio migliaia di abitanti in emergenza abitativa, alle prese con sfratti esecutivi, dismissioni, mutui da sostenere, IMU da pagare, affitti che raddoppiano. Mentre il reddito di ognuno viene eroso sempre più dalle spese di casa, comprese le tariffe e i servizi.

Dobbiamo credere che lo sforzo fatto a luglio con lo sciopero della fame, gli incontri in prefettura, le prese di posizione che consideravano necessaria la moratoria e urgenti gli interventi in difesa del diritto alla casa degli inquilini in difficoltà, sia stato uno sforzo inutile? Che le parole che abbiamo ascoltato sono state dette a cuor leggero?

Noi non abbiamo più la serenità necessaria per accettare ancora perdite di tempo, abbiamo molti sfratti alle porte e tanti stanno acquistando anche sapendo che non ce la faranno a sostenere il mutuo che devono accendere. Sono costretti a farlo per paura di perdere l’alloggio in cui vivono da decine di anni. Poi c’è chi proprio non può farlo e rischia di vedere la sua casa venduta a terzi. Per non parlare degli aumenti d’affitto che stanno mettendo in ginocchio anche figure sociali con redditi medi.

Chiediamo quindi che le misure necessarie ora vengano attuate con urgenza e che le politiche abitative tornino al centro dell’agenda politica di questo paese.

 

MORATORIA SUBITO:
degli sfratti, degli aumenti degli affitti, delle dismissioni speculative

APERTURA DEL TAVOLO INTER-ISTITUZIONALE
per l’attivazione delle tutele necessarie a garantire a tutti gli inquilini il diritto alla casa.

 

GIOVEDI’ 20 SETTEMBRE ORE 17,00

APPUNTAMENTO IN PIAZZA SS. APOSTOLI

ASSOCIAZIONE COMITATO INQUILINI ENPAM DI ROMA

GLI INQUILINI RESISTENTI DEGLI ENTI PREVIDENZIALI DEI FONDI, ECC.

ASSOCIAZIONE INQUILINI E ASSEGNATARI - USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni