INQUILINI RESISTENTI: IL PREFETTO DI ROMA CONVOCA IL TAVOLO SU NUOVA EMERGENZA ABITATIVA CAUSATA DAGLI ENTI E DAI FONDI.

Si riportano più in basso il Comunicato dell'USB sul presidio dei portieri e le prime agenzie di stampa uscite oggi.

Roma -

Questa mattina alle ore 10,00 il Prefetto Pecoraro ha incontrato l'ASIA-USB, i rappresentanti del Consiglio regionale del Lazio D'Ambrosio e Nieri, i Presidenti dei Municipi Medici, Paris, Bonelli e Catarci.

Il rappresentante dell'ASIA-USB e l'avv. Perticaro hanno illustrato al Prefetto di Roma la nuova situazione che sta di giorno in giorno precipitando coinvolgendo nell'emergenza abitativa non solo i settori più deboli dell'inquilinato degli Enti e dei Fondi, ma anche il ceto medio. E' stata denunciata la politica immobiliarista portata avanti dagli Enti previdenziali privatizzati (Enasarco, Enpaia, Casse, Enpam, ecc.) e dai Fondi pensione e immobiliari (Fimit, Sara Assicurazioni, BdR).

E' stato richiesto al Prefetto un intervento diretto per fare in modo che venissero rispettati gli impegni presi da tutte le Istituzioni competenti di aprire un Tavolo per la ricerca di soluzioni concrete e delle tutele necessarie, di approvare una moratoria degli aumenti degli affitti, degli sfratti e delle dismissioni, in attesa della fine dei lavori di questo tavolo.

Al termine dell'incontro il Prefetto Pecoraro ha annunciato che convocherà per la prossima settimana il tavolo con le Istituzioni, gli Enti e i Fondi, con la partecipazione di una delegazione degli inquilini.

L'ASIA-USB si ritiene soddisfatta di questo importante impegno che supplisce alla totale assenza delle Istituzioni competenti (Governo, Regione Lazio e Comune di Roma). Gli inquilini presenti al presidio di piazza SS. Apostoli hanno salutato con la stessa soddisfazione i risultati dell'incontro.

MENTRE CENTINAIA DI INQUILINI PARTECIPAVANO AL PRESIDIO DAVANTI ALLA PREFETTURA DECINE DI PORTIERI DELL'ENASARCO, MESSI IN 'DISMISSIONE' INSIEME AGLI ALLOGGI,  HANNO MESSO IN ATTO UNA PROTESTA SOTTO LA SEDE DELL'ENTE APRENDO UNA TENDOPOLI CONTRO I LICENZIAMENTI MASCHERATI. LA PROTESTA E' TERMINATA CON L'IMPEGNO ALLA CONVOCAZIONE DEL TAVOLO.

Roma, 10 novembre 2011

AS.I.A. - USB

COMUNICATO STAMPA

ENASARCO: A ROMA PRESIDIO DI PORTIERI E PULITORI

 

 

CONTRO <personname productid="LA PERDITA DI CASA" w:st="on">LA PERDITA DI CASA</personname> E LAVORO

 

 

USB, necessario tavolo istituzionale su dismissioni immobiliari

 

 

I lavoratori dell’Enasarco, addetti ai servizi di custodia e pulizia degli stabili di proprietà della Fondazione, sono in presidio a davanti alla sede centrale di Roma, in via Usodimare 31.

 

 

Con tale iniziativa si intende respingere l’atteggiamento di totale chiusura dell’Enasarco rispetto alla ricerca di soluzioni che scongiurino la perdita del posto di lavoro e dell’alloggio per portieri e pulitori, conseguente al progetto di dismissione del patrimonio immobiliare della Fondazione denominato “Mercurio”.

 

 

Il presidio ha inoltre lo scopo di sostenere i rappresentanti dell’USB che oggi,  nell’ incontro con il Prefetto di Roma, ripresenteranno la richiesta di convocazione di un tavolo istituzionale per affrontare i problemi connessi alla decisione degli Enti previdenziali di dismettere i propri patrimoni immobiliari.

 

 

Roma, 10 novembre 2011

 

 

Ufficio Stampa USB

 

 

 


 

CASA, SIT-IN INQUILINI ENTI DAVANTI PREFETTURA: «LASCIATI IN MUTANDE»
OMR0034 3 CRO TXT Omniroma-CASA, SIT-IN INQUILINI ENTI DAVANTI PREFETTURA: «LASCIATI IN MUTANDE» (OMNIROMA) Roma, 10 NOV - Boxer e mutandoni stesi al sole in piazza Santi Apostoli con cartelli che recitano «Ci vogliono in mutande». È il sit-in organizzato dai comitati di inquilini degli Enti davanti alla Prefettuta. «Le istituzioni non ci ascoltano perció ci siamo rivolti al prefetto - hanno detto gli inquilini - Gli chiediamo che si faccia da garante ed esamini la nostra situazione, avviando un tavolo istituzionale con Enti, nostri comitati e politici. Bisogna arrivare a una soluzione. Ci hanno aumentato, anche oltre il 100 per cento i canoni d'affitto, e non ci sono agevolazioni per farci acquistare gli appartamenti in cui viviamo da 50 anni. C'è chi rischia di essere anche sfrattato - aggiungono - Ci auguriamo che il prefetto durante l'incontro in corso con la nostra delegazione sia disponibile ad avviare un percorso per portare a una soluzione». kia 101141 NOV 11
FINE DISPACCIO

 

CASA: MINISINDACI CENTROSINISTRA, NO A MASSACRO SOCIALE
CRO S43 QBXL CASA: MINISINDACI CENTROSINISTRA, NO A MASSACRO SOCIALE RICEVUTI DAL PREFETTO INSIEME A INQUILINI (ANSA) - ROMA, 10 NOV - «Comune, Regione e Ministero del Lavoro si sono sottratti dal tavolo interistituzionale convocato dalla Prefettura sul patrimonio immobiliare degli Enti previdenziali privatizzati, delle Assicurazioni e dei Fondi pensione». È quanto dichiarano in una nota congiunta Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI, Sandro Medici, Presidente del Municipio Roma X, Gianni Paris, Presidente del Municipio XV e Luigi Nieri, Capogruppo di Sel alla Regione Lazio, presenti sotto la Prefettura insieme agli inquilini. «Affitti duplicati, vendite a prezzi vicini a quelli di mercato, conferimenti a fondi immobiliari per attuare sfratti e vendite sono così andati avanti ad opera di Enasarco, Enpaia, Cassa Geometri, Cassa Ragionieri, Cassa Forense, Enpam, Sara Assicurazioni, Fimit, BDR, Inarcassa - aggiungono - Definiti da una recente sentenza del Tar Enti di indubbia rilevanza pubblicistica, con due Ministeri vigilanti, che hanno costruito con agevolazioni, stanno compiendo già un massacro sociale e se non vengono subito fermati si valorizzeranno sulla pelle di circa 30.000 famiglie e che da ceto medio saranno spinte verso la povertà. Il Prefetto ha ricevuto una delegazione di inquilini e convocherà un nuovo tavolo di confronto. Nessuno scherzi con la vita di tanti e con la coesione sociale nella nostra città».(ANSA). TAG 10-NOV-11 13:39 NNN
FINE DISPACCIO

CASA, CATARCI-MEDICI-PARIS-NIERI: DA PREFETTO PER SCONGIURARE
OMR0048 3 POL TXT Omniroma-CASA, CATARCI-MEDICI-PARIS-NIERI: DA PREFETTO PER SCONGIURARE MASSACRO SOCIALE (OMNIROMA) Roma, 10 NOV - «Comune, Regione e Ministero del Lavoro si sono sottratti dal tavolo interistituzionale convocato dalla Prefettura sul patrimonio immobiliare degli Enti previdenziali privatizzati, delle Assicurazioni e dei Fondi pensione. Affitti duplicati, vendite a prezzi vicini a quelli di mercato, conferimenti a fondi immobiliari per attuare sfratti e vendite sono così andati avanti ad opera di Enasarco, Enpaia, Cassa Geometri, Cassa Ragionieri, Cassa Forense, Enpam, Sara Assicurazioni, Fimit, Bdr, Inarcassa. Definiti da una recente sentenza del Tar enti di indubbia rilevanza pubblicistica, con due Ministeri vigilanti, che hanno costruito con agevolazioni, stanno compiendo già un massacro sociale e se non vengono subito fermati si valorizzeranno sulla pelle di circa 30.000 famiglie e che da ceto medio saranno spinte verso la povertà», è quanto dichiarano in una nota congiunta Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI, Sandro Medici, Presidente del Municipio Roma X, Gianni Paris, Presidente del Municipio XV e Luigi Nieri, Capogruppo di Sel alla Regione Lazio, presenti sotto la Prefettura insieme agli inquilini. «Il Prefetto ha ricevuto una delegazione di inquilini e convocherà un nuovo tavolo di confronto. Nessuno scherzi con la vita di tanti e con la coesione sociale nella nostra città», concludono Catarci, Medici, Paris e Nieri. red 101217 NOV 11
FINE DISPACCIO

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni