INQUILINI RESISTENTI IN ASSEMBLEA: FERMARE LA TRUFFA DELL'HOUSING SOCIALE, IL CARO AFFITTI, LE DISMISSIONI E GLI SFRATTI

Mobilitazione sotto il Parlamento - piazza Monte Citorio - martedì 23 e mercoledì 24 ottobre a partire dalle ore 15,00

Roma -

 

Molto numerosi sono stati gli interventi degli inquilini all'assemblea che si è tenuta ieri pomeriggio presso la Sala de Consiglio del Municipio Roma XII.
Hanno reso uno spaccato della situazione in cui versano centinaia di migliaia di inquilini a seguito della politica di privatizzazione portata avanti dai vari governi negli ultimi venti anni.
Hanno illustrato con molta semplicità la situazione gli inquilini dei P.d.Z. Spinaceto 2, Vignaccia, Ponte Galeria, Borghesiana, ecc. che hanno subito la truffa da parte delle soc. cooperative le quali hanno usato i finanziamenti e le aree della Regione Lazio e del Comune di Roma solo per fare profitti.

Alcuni interventi hanno evidenziato il fatto che nonostante la magistratura abbia aperto un'inchiesta, a seguito di una denuncia presentata dall'ASIA, per accertare le responsabilità di chi ha permesso - senza i dovuti controlli - l'introduzione di un vero e proprio 'sistema' di utilizzo dei fondi pubblici a fini speculativi, ancora il Comune di Roma e la Regione non hanno provveduto a rivedere i canoni  e i prezzi massimi di cessione (per chi ha acquistato l'alloggio) ingiustamente pagati da migliaia di inquilini. Canoni di 1000 euro al mese, più alti del mercato libero, insostenibili proprio da quegli inquilini che dovevano essere i diretti i destinatari di un intervento di housing sociale a canoni leggermente superiori di quelli dell'edilizia popolare.

Significative anche le storie raccontate da molti inquilini degli enti privatizzati e quelli delle FFSS che hanno raccontato storie di sfratti, di dismissioni speculative e di aumenti degli affitti.

All'assemblea erano stati invitati a partecipare l'assessore regionale Buontempo, l'assessore comunale Corsini e il Presidente della Commissione trasparenza di Roma Capitale Valeriani: tutti latitanti.

Sono intervenuti per le istituzioni il consiglieri del Municipio XII Contenta e l'on. Morassut che hanno preso l'impegno, dopo le vivaci contestazioni da parte dell'intera platea, di inoltrare interrogazioni sulla vicenda denunciata dagli inquilini dei P.d.Z e di sostenere la battaglia dell'inquilinato a partire dalla presentazione in parlamento della mozione emendata dall'ASIA-USB e di sostenere successivamente l'approvazione di un articolato di legge che preveda la moratoria e l'apertura del tavolo.

L'impegno degli inquilini, uscendo da questo importante momento di confronto, è stato quello di promuovere al più presto un'iniziativa verso il Comune di Roma per conoscere i tempi della revisione dei canoni e delle convenzioni con queste soc. cooperative truffaldine e di partecipare in massa alla giornata di mobilitazione sotto il Parlamento - piazza Monte Citorio - martedì 23 e mercoledì 24 ottobre a partire dalle ore 15,00.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni