LA CITTÀ È UN BENE COMUNE, RIPRENDIAMOCELA!

CONFERENZA CITTADINA PER IL DIRITTO ALL’ABITARE, LA DIFESA DEL TERRITORIO E DEI BENI COMUNI

Roma -

 

SABATO 28 FEBBRAIO, ORE 10,00 tavoli tematici; ore 15 assemblea PRESSO L’EX FIERA DI ROMA - VIA CRISTOFORO COLOMBO N. 287

 

 

Roma ha conosciuto la devastazione del “modello Roma” promosso dalla Giunta Veltroni che, in nome dello sviluppo ha regalato alla rendita immobiliare gran parte della città, e oggi vede la nuova Giunta Alemanno orientata a riproporre l’asse preferenziale con i grandi apparati economici, lo stesso modello di sviluppo, a partire dall’ulteriore aggressione all’agro romano rappresentata dal cosiddetto “housing Sociale”.

 

Di fronte allo scenario di quartieri periferici senza servizi e legami sociali, allo scempio ambientale, ad una mobilità insostenibile, al rischio di erosione dei principi di solidarietà e di mutualismo che pure la città ha conosciuto.

 

Di fronte alla mancanza di politiche pubbliche per l’affermazione del diritto all’abitare che espongono migliaia di famiglie ad un disagio sempre crescente, fatto di aumento degli affitti, caro-mutui, e sfratti, oltre che all’espulsione dalla città di tantissimi cittadini;

 

Di fronte alla perdita di senso della Politica del partiti, sempre più separati dalle ragioni sociali e dal bene pubblico, sempre più attaccati ai propri piccoli e grandi privilegi;

 

Di fronte al restringimento delle possibilità democratiche di controllo, partecipazione e determinazione della gestione pubblica ed al tentativo di svilire e marginalizzare ogni impegno attivo, partecipato e consapevole;

 

Di fronte a tutto questo, riteniamo necessario rilanciare una proposta di alternativa alla città, una ricostruzione dal basso di vincoli solidali e di capacità di progettazione, consapevoli della necessità di rifondare le forme ed i modi della partecipazione civile.

 

Il Sindaco Alemanno, dopo aver progettato lo scempio dell’agro romano con la delibera di agosto, ha in cantiere per la primavera una conferenza urbanistica in cui prepara un nuovo sacco di Roma.

 

Noi, la Rete Romana di Mutuo Soccorso ed i Movimenti di Lotta per la Casa, vogliamo opporci a questo tentativo e intendiamo realizzare sabato 28 febbraio una conferenza dal basso partecipata dai cittadini, a partire dai territori in cui viviamo, dalle tematiche che ci hanno visto impegnati in questi anni, per il diritto all’abitare, la difesa del territorio dalla rendita e dalla speculazione finanziaria, il recupero e la riqualificazione della città consolidata.

 

L’obiettivo è contribuire alla rifondazione sociale e culturale della Politica, devastata da interessi privati e speculativi che distrugge la fiducia nella democrazie e nella partecipazione.

 

Facciamo appello a tutte le realtà che in mille forme hanno contrastato il “modello Roma”, ai Comitati di Quartiere, alle diverse Associazioni dei migranti, ai Centri sociali, ai movimenti per la difesa dell’acqua pubblica e dei beni comuni presenti a Roma e nel Lazio, alle tante realtà di volontariato o di impegno giovanile presenti nelle parrocchie, le esperienze culturali che non vivono dei finanziamenti capitolini

 

Partecipate con noi a questa iniziativa, arricchendola con il vostro patrimonio di esperienze, di idee e di proposte, per dire al Sindaco che non potrà decidere il futuro di Roma nei soliti salotti e sulle nostre teste.

 

Rete Romana di Mutuo Soccorso, i Movimenti di Lotta per la Casa, Gruppo non Tacere 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati