L'INPS COME GLI SPECULATORI: VENDITA AI PREZZI DI MERCATO E MESSA ALL'ASTA DELLE CASE SENZA TUTELE PER GLI INQUILINI PIU' DEBOLI.

Roma -

 

Nell'incontro che si è tenuto a Roma lunedì 20 l’INPS ci ha comunicato la decisione "non mediabile" di messa in vendita del patrimonio immobiliare ai prezzi di mercato, imponendo condizioni capestro per gli inquilini regolari e per i senza titolo. Questo in barba alla L. 410/2001, che prevede le modalità di dismissione per gli Enti pubblici, che verrà applicata solo a coloro che hanno risposto positivamente all’opzione di acquisto entro nel 2001.

Ha di fatto chiuso le trattative con le associazioni sindacali degli inquilini consegnando loro copia della lettera di proposta dell’acquisto che l’Istituto si sta apprestando a spedire.

Le condizioni sono: vendita delle case al prezzo di mercato (valori O.M.I.) per i regolari assegnatari con la riduzione del 30%, senza tenere conto di chi vi abita da decenni, lo stato di conservazione e di degrado degli alloggi stessi.

Per gli inquilini senza titolo la sanatoria (al 2013) è condizionata alla stipula del contratto di locazione con applicazione dei canoni di mercato sempre ai valori O.M.I. e al pagamento degli arretrati degli ultimi 5 anni, sempre al valore di mercato.

Le case di chi non aderisce all’acquisto saranno messe all’asta, senza nessuna tutela per chi non potrà comprare.

Stiamo assistendo all’ennesima speculazione immobiliare da parte di un Ente pubblico che si sta comportando come quelli privati: preferiscono mandare all’asta le case invece di consegnarle a chi vi abita da anni e si trova in difficoltà economica.

L’ASIA-USB si oppone fermamente a questo atteggiamento grave dell’INPS e invita gli inquilini (regolari e senza titolo) a mobilitarsi per rivendicare la difesa del diritto alla casa e per la tutela degli inquilini impossibilitati ad accettare le condizioni capestro.

L’ASIA-USB invita gli inquilini dell’INPS a mobilitarsi a partire dalla partecipazione martedì 28 al Sit-In alla Regione Lazio, in via della Pisana 1301, per chiedere l’intervento delle istituzioni a tutela degli inquilini.

Per maggiori informazioni e pareri tutti i giovedì dalle ore 15.00 alle 18.00

è attivo lo sportello legale sindacale in via dell’Aeroporto 129 tel. 06762821

Roma 23 novembre 2017

ASIA-USB

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni