Livorno capitale degli sfratti!

Livorno -

Il giorno 16 gennaio una donna sola con un figlio portatore di handicap e invalido al 100% sarà probabilmente sfrattata dalla propria abitazione in via bat-Yam 18. La commissione di graduazione degli sfratti, riunitasi nei giorni scorsi, ha fatto richiesta di rinvio al prefetto ma come spesso succede non sappiamo ancora se la richiesta è stata accettata.

Per le ore 8:30 è previsto un picchetto di solidarietà davanti all'abitazione in via bat-Yam 18 per impedire eventualmente lo sfratto.

Sempre venerdì alle ore 12 il sindacato Asia-Usb insieme al comitato autonomo diritto all'abitare promuove invece una manifestazione di fronte al comune di Livorno con arrivo in prefettura. Le nostre richieste sono semplici e chiare.

Sosteniamo la campagna cittadina per la casa pubblica in tempo di crisi. Nella nostra città risultano esserci 4000 alloggi sfitti (tra pubblici e privati). A fronte di questo dato, fornito dagli stessi uffici comunali in occasione di una recente commissione riunitasi in consiglio comunale, il nostro patrimonio pubblico DISPONIBILE non è assolutamente sufficiente a gestire la grave emergenza in atto.

Chiediamo all'amministrazione più impegno in questo senso e nello specifico:

Reperire alloggi e strutture pubbliche e private (in questo caso tramite convenzioni o acquisto) sia per l'emergenza abitativa sia da inserire nel patrimonio ERP assegnabile tramite graduatoria.

L'utilizzo temporaneo di tutti gli alloggi interessati dai piani di recupero, primo tra tutti il blocco della Chiccaia.

La cancellazione di qualsiasi ordinanza di sgombero relativa ad alloggi occupati all'interno dei blocchi interessati dai piani di recupero ( quindi NON di alloggi in assegnazione) e l'avvio di un programma di valutazione dei requisiti , caso per caso, delle famiglie occupanti.

L'avvio di un programma urgente di sistemazione in emergenza abitativa di tutte le famiglie ( che abbiano i requisiti) che ancora a distanza di anni vivono all'interno delle 5 strutture occupate ( strutture e non alloggi in assegnazione tramite graduatoria).

Alla prefettura chiediamo, vista la grave emergenza abitativa in atto, un blocco generalizzato degli sfratti per morosità incolpevole e di quelli per finita locazione che rientravano nel blocco previsto per legge.

Al consiglio regionale chiediamo il congelamento immediato della nuova proposta di legge sulla casa che prevederà:

Aumento dei canoni di locazione negli alloggi ERP Cancellazione dei punteggi in graduatoria delle famiglie sotto sfratto Cancellazione dalle graduatorie delle famiglie che abbiano occupato un alloggio per necessità qualsiasi sia la proprietà ( e non solo alloggi ERP come previsto dalla vecchia legge).

 

Asia-Usb Livorno

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni