MARTEDI' 27 SETTEMRE SI VOTA IL REFERENDUM CONTRO L'ACCORDO ENASARCO E SINDACATI COMPLICI CHE 'LIQUIDA' CENTINAIA DI LAVORATORI!

I PORTIERI E I PULITORI DELL'ENASARCO POSSONO VOTARE IL REFERENDUM MARTEDI' 27 SETTEMBRE DALLE ORE 8,30 ALLE ORE 12,30 IN VIA A. USODIMARE A ROMA DAVANTI ALL'INGRESSO PRINCIPALE DELL'ENTE.

Roma -

Comunicato.

Le lavoratrici e i lavoratori USB, che si occupano della custodia e della pulizia degli stabili della Fondazione Enasarco, hanno partecipato all’assemblea indetta dalla CGIL il giorno 20 settembre e concordano nella scelta di coinvolgere le lavoratrici e i lavoratori in un referendum da fare il 27 settembre dove si chiederà di esprimere la propria volontà riguardo l’accordo del 13 settembre e per chiedere all’Amministrazione la riapertura del tavolo dove presentare una piattaforma rivendicativa costruita unitariamente su basi più favorevoli per tutte le lavoratrici e i lavoratori.

Pertanto, l’appuntamento è per tutte e tutti il giorno 27 settembre dalle ore 08,30 davanti all’Enasarco per rimettere in discussione il nostro licenziamento.

L’USB continuerà comunque la battaglia accanto ai lavoratori per contrastare l’applicazione dell’accordo firmato da CISL, UIL e UGL il 13 settembre. Accordo che prevede la conclusione ignobile del rapporto di lavoro con la Fondazione Enasarco. 

 L’USB rivendica la continuità lavorativa per i lavoratori e le lavoratrici individuata, a suo tempo, per i lavoratori degli altri enti pubblici che hanno dismesso il loro patrimonio, e ritiene che l’Enasarco, Ente privatizzato ma con funzione pubblica, debba garantire ai suoi lavoratori, nessuno escluso, il mantenimento del rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

Roma, 23 settembre 

 

 

USB Enasarco
Portieri e Pulitori

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni