Milano. Bloccato sgombero in Via Abbiati. #bastasgomberi Assegnare le case subito!

Milano -

Questa mattina in Via Abbiati 7, c’è stato un tentativo di sgombero di una casa Aler da poco occupata. Carlos, Fanny ( incinta all’ottavo mese ) e i loro tre figli sono uno dei tanti casi di famiglie che con la crisi non sono riusciti più a pagare un affitto, finendo per strada data l’incapacità da parte di chi gestisce le politiche abitative e il patrimonio pubblico di offrire soluzioni reali a chi soffre un disagio abitativo.

Quella casa era vuota da più di anno, e chissà quanto tempo sarebbe passato prima di un’assegnazione o addirittura prima che la vendessero all’asta. Era una delle 10mila case popolari vuote che sono disseminate in tutta Milano, risultato di anni di malagestione e di speculazione mafiosa permessa dalle amministrazioni che tutt’ora scontiamo sui nostri bisogni.

Questi mesi Milano proverà ad essere, attraverso Expo, la vetrina di un modello di sviluppo che funziona. Quotidianamente però sappiamo che invece questo è il modello che precarizza la vita di tutti e tutte e alimenta la speculazione di pochi.

L’emergenza abitativa a Milano non è scomparsa, vive tutti i giorni nella solitudine degli sfratti, nella precarietà di chi ha occupato per necessità, nella disperazione di chi non ha un tetto sopra la testa, ma vive anche tutti i giorni nei piani vendita delle NOSTRE case popolari, nelle speculazioni immobiliari che tengono sfitte migliaia di case.

Carlos e la sua famiglia hanno deciso di non arrendersi e di riappropriarsi di una casa vuota. Aler e Polizia questa mattina hanno provato a buttarli fuori, offrendo come soluzione una comunità per soli 40 giorni, ma loro hanno deciso di lottare e rimanere dentro, e con la solidarietà di numerosi accorsi in cortile, abbiamo bloccato il tentativo di sgombero.

Questa è la nostra #BellaMilano , quella che si vive ancora nei quartieri popolari, fatta di solidarietà e mutuo soccorso, sorrisi e determinazione nel lottare per i propri diritti, e nella forza di chi ancora crede che un altro mondo sia possibile e quotidianamente trasforma i territori in cui vive! #fattinonspugnette

Per questo, per costruire territori resistenti e solidali, anche questa settimana sabato pomeriggio dalle 16.00 saremo in piazza  Selinunte, uno dei pochi luoghi di  socialità e  aggregazione che esistono nel nostro quartiere. Ci saremo con musica,  mercatino di scambio, giochi  per bambini e tanto altro perchè l’incontro reale  tra  diverse culture, la solidarietà e la messa in  gioco di ognuno di noi per migliorare il  presente  sono una ricchezza per costruire mondi diversi e quartieri vivibili.

#bastasgomberi  #stopsfratti #occupatideltuoquartiere

Questa mattina in Via Abbiati 7, c’è stato un tentativo di sgombero di una casa Aler da poco occupata. Carlos, Fanny ( incinta all’ottavo mese ) e i loro tre figli sono uno dei tanti casi di famiglie che con la crisi non sono riusciti più a pagare un affitto, finendo per strada data l’incapacità da parte di chi gestisce le politiche abitative e il patrimonio pubblico di offrire soluzioni reali a chi soffre un disagio abitativo.

Quella casa era vuota da più di anno, e chissà quanto tempo sarebbe passato prima di un’assegnazione o addirittura prima che la vendessero all’asta. Era una delle 10mila case popolari vuote che sono disseminate in tutta Milano, risultato di anni di malagestione e di speculazione mafiosa permessa dalle amministrazioni che tutt’ora scontiamo sui nostri bisogni.

- See more at: www.cantiere.org/6633/bloccato-sgombero-basta-case-vuote/

Questa mattina in Via Abbiati 7, c’è stato un tentativo di sgombero di una casa Aler da poco occupata. Carlos, Fanny ( incinta all’ottavo mese ) e i loro tre figli sono uno dei tanti casi di famiglie che con la crisi non sono riusciti più a pagare un affitto, finendo per strada data l’incapacità da parte di chi gestisce le politiche abitative e il patrimonio pubblico di offrire soluzioni reali a chi soffre un disagio abitativo.

Quella casa era vuota da più di anno, e chissà quanto tempo sarebbe passato prima di un’assegnazione o addirittura prima che la vendessero all’asta. Era una delle 10mila case popolari vuote che sono disseminate in tutta Milano, risultato di anni di malagestione e di speculazione mafiosa permessa dalle amministrazioni che tutt’ora scontiamo sui nostri bisogni.

- See more at: www.cantiere.org/6633/bloccato-sgombero-basta-case-vuote/

Questa mattina in Via Abbiati 7, c’è stato un tentativo di sgombero di una casa Aler da poco occupata. Carlos, Fanny ( incinta all’ottavo mese ) e i loro tre figli sono uno dei tanti casi di famiglie che con la crisi non sono riusciti più a pagare un affitto, finendo per strada data l’incapacità da parte di chi gestisce le politiche abitative e il patrimonio pubblico di offrire soluzioni reali a chi soffre un disagio abitativo.

Quella casa era vuota da più di anno, e chissà quanto tempo sarebbe passato prima di un’assegnazione o addirittura prima che la vendessero all’asta. Era una delle 10mila case popolari vuote che sono disseminate in tutta Milano, risultato di anni di malagestione e di speculazione mafiosa permessa dalle amministrazioni che tutt’ora scontiamo sui nostri bisogni.

- See more at: www.cantiere.org/6633/bloccato-sgombero-basta-case-vuote/

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni