NEGATA L'ORDINAZA DI SFRATTO PER MOROSITA' A INQUILINO DEI PDZ: UN PO' DI GIUSTIZIA DAL TRIBUNALE CIVILE DI ROMA!

Roma -

 

Il Giudice  della VI Sezione del Tribunale di Roma dott.ssa Angela Coluccio, a seguito dell'opposizione presentata dall'avv. Vincenzo Perticaro, ha negato l'ordinanza di sfratto per morosità per una famiglia di inquilini dei Piani di Zona dell'edilizia agevolata di via Longoni sulla Prenestina. Questa famiglia non era più in grado di pagare il canone di 937,00 euro mensili illegalmente richiesto dalla società costruttrice per un alloggio di edilizia sociale.

L'alloggio del PdZ Longoni in questione è uno di quelli sui quali sono state presentate denunce da parte degli inquilini per truffa, perché vengono richiesti canoni vicino ai prezzi di mercato invece di affitti sociali.

Le società e le cooperative che hanno costruito questa tipologia di alloggi - migliaia in tutta la città – hanno ricevuto dal Comune di Roma e dalla Regione Lazio terreni e finanziamenti pubblici (parte dei quali a fondo perduto) per realizzare case destinate all’emergenza abitativa a canone sociale (300/400 € al mese).

Per molti inquilini che hanno per anni pagato dei canoni illegittimi e che ora non riescono più a farlo, proprio quelle situazioni familiari a cui era indirizzato l’intervento pubblico, stanno richiedendo lo sfratto per morosità: finalmente un giudice della VI Sezione del Tribunale di Roma rende giustizia a chi sta subendo un sopruso.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni