NESSUNA "GIOIA"  SOLO DOLORI...

Firenze -

 

Il 3 di settembre ricomincia un altro campionato, quello che ci vede sempre in prima posizione...l'implacabile gara di provvedimenti esecutivi di sfratto...

 

Dopo troppi anni ci facciamo quasi l'abitudine, eppure come ogni anno ci rendiamo collettivamente consapevoli che la situazione rasenta oramai una vera e propria agonia...

 

nessuna gioia...

 

La situazione è profondamente cambiata non solo e unicamente per il peggioramento della condizione economica con un vertiginoso aumento delle diseguaglianze sociali, ma anche per l'introduzione di normative, che in perfetto stile "renziano" introducono la meritocrazia anche tra i precari della casa, il che significa:

 

*La morosità è solo elemento di colpa, quindi nessun punteggio per le vittime della crisi..

 

*Fine della realizzazione di alloggi ERP (EDILIZIA SOCIALE) ma solo concessioni ai grandi costruttori per ottenere in cambio alloggi in affitti concordati

 

*Incarico per gli ultimi e i disagiati dallo sfratto unicamente ai servizi sociali, che hanno muna funzione oramai solo di controllo sociale sui nuclei familiari e sulla vita delle persone...

 

solo dolori...

 

Questa forma di lotta alla povertà aggiunge disagio al disagio, scatena guerre tra poveri, aumenta le diseguaglianze, cancella la solidarietà e il mutuo soccorso, in tutta Italia aumentano i casi di suicidio e forme di autolesionismo...

 

Ma la reazione ai pacchetti di leggi INIQUE devono trovare una RISPOSTA COSCIENTE E COLLETTIVA, UNA RABBIA ORGANIZZATA CHE SI TRASMETTA TRA I PRECARI DELLA CASA...

 

A TUTTE E TUTTI DEVE ESSERE RICONOSCIUTO IL DIRITTO ALLA CASA, NESSUNO DEVE ESSERE LASCIATO SOLO, OGNUNO DEVE FARE LA PROPRIA PARTE

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati