ONU: SFRATTI E SGOMBERI SONO VIOLAZIONI DEI DIRITTI FONDAMENTALI. LA CONFERENZA STAMPA DI OGGI DAVANTI AL TRIBUNALE CIVILE DI ROMA

MANIFESTAZIONE NAZIONALE DOMANI 26 GIUGNO A ROMA CON APPUNTAMENTO ALLE ORE 15,00 IN PIAZZA INDIPENDENZA.

Roma -

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite chiede allo stato italiano la sospensione dello sfratto della signora Joidanis in quanto comporterebbe una grave violazione dei diritti umani. Il Tribunale di Roma sospende per nove mesi lo sfratto.

Per la prima volta un organo internazionale come l'ONU interviene e riconosce la violazione dei diritti umani per la mancanza di politiche abitative atte a tutelare persone economicamente e socialmente deboli. Stando a quanto scrive lo stesso organismo internazionale per evitare danni irreparabili occorre evitare l'allontanamento forzoso dall'immobile o provvedere ad una soluzione abitativa alternativa appropriata ai "suoi" bisogni.

FERMARE GLI SFRATTI E GLI SGOMBERI, RILANCIARE LA POLITICA PUBBLICA PER LA CASA, RIVEDERE LA LEGGE SUGLI AFFITTI, TUTELARE GLI INQUILINI VITTIME DEI PROCESSI SPECULATIVI DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ABIITATIVO.
QUESTI I PUNTI DELLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE DI DOMANI 26 GIUGNO A ROMA CON APPUNTAMENTO ALLE ORE 15,00 IN PIAZZA INDIPENDENZA.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati