ORDINANZA DEL CDS BLOCCA LE DISMISSIONI DI CNPR: VITTORIA DEGLI INQUILINI RESISTENTI, ORA BLOCCHIAMO GLI SFRATTI!!

Roma -

COMUNICATO AI COMITATI E AGLI INQUILINI

 

Mentre eravamo impegnati a fermare gli sfratti in via B. Croce, in via Grottaperfetta e in via Righelli è arrivata la notizia della Sentenza del Consiglio di Stato che ha bloccato le dismissioni della Cassa Ragionieri con la motivazione che, pur essendo un ente pubblico, non è stato riconosciuto il diritto di prelazione agli inquilini e che le modalità di vendita devono seguire quelle stabilite dalla legge sugli enti pubblici. Questa sentenza è stata emanata a seguito del ricorso  presentato da un inquilino di via Tizzani attraverso l’avv. Tortora, che ha seguito la stessa linea che la nostra associazione sta portando avanti da più di tre anni sul piano politico-sindacale e sul piano legale attraverso l’avv. Perticaro.

L’ASIA-USB, a nome di tutti i comitati e dell’inquilinato resistente, ringrazia gli inquilini di via Tizzani per aver scelto la linea della denuncia e della lotta contro la politica speculativa degli enti previdenziali, mirata a far pagare a chi abita da decenni in questo importante patrimonio sociale il costo della loro gestione fallimentare e poco avveduta. Questo senza curarsi del fatto che stanno aggravando l’emergenza casa nella nostra città e nel nostro paese.

Viene finalmente smontata l’ultima tesi (con la prima affermavano che erano privati e basta), portata avanti da sostenitori poco trasparenti nelle varie sedi istituzionale (Parlamento, Tribunali, Sindacati complici), che gli enti previdenziali - pur essendo pubblici - per quanto riguarda le dismissioni erano assoggettati a rapporti tra privati e quindi dovevano applicare le norme del libero mercato.

Questo è un grande risultato che cambia le prospettive per gli inquilini di tutti gli enti previdenziali privatizzati che hanno scelto la linea della resistenza e dell’opposizione legale.

Vi trasmetto copia dell’articolo uscito ieri 17 gennaio su Italia Oggi. Oggi stranamente sembra una giornata di lutto: nessun quotidiano, di quelli sempre attenti alle notizie che vanno in senso contrario, ha riportato la notizia della sentenza.

La lotta continua e ci sembra che la strada che abbiamo intrapresa è quella giusta.

Ora dobbiamo costringerli a chiarire le modalità di dismissione, rispettando la norma sugli enti pubblici, a tutelare chi non può acquistare, a rivedere i canoni applicati fino ad ora, a fermare gli sfratti subito.

Vi invito, forti di questo risultato, a sostenere con più forza e partecipazione le famiglie che hanno scelto la linea di resistenza, non rinnovando i canoni richiesti con aumenti insostenibili, che si sono messe in gioco rischiando anche lo sfratto.

Partecipiamo sempre più convinti alla settimana di mobilitazione nazionale (15/22 gennaio) lanciata dalla rete 'abitare nella crisi'.

ASIA-USB

 

ELENCO DEI PROSSIMI PRESIDI CONTRO GLI SFRATTI NEI GIORNI SOTTO INDICATI A PARTIRE DALLE ORE 9,00.

 

data

indirizzo

municipio

proprietà

 

 

 

 

 

 

21-gen-14

Via di Grotta Perfetta, 603

VIII ex XI

Enpaia

 

22-gen-14

Via Batteria Nomentana, 94

II ex II e III

Regione Lazio

 

22-gen-14

Via Pian di Scò, 23

III ex IV

Enpaia

 

22-gen-14

Via Pian di Scò, 72

III ex IV

Enpaia

 

23-gen-14

Via Deserto di Gobi, 13 - 19

IX ex XII

Enpaia

 

28-gen-14

Via A. di Bonaiuto, 39 - 41

VIII ex XI

Enpaia

 

 

 

 

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati