PENSIONATI SOTTO SFRATTO DA PALAZZO INPS. ASIA-USB SCRIVE AL PRESIDENTE TRIDICO.

Livorno -

IL COMUNE ACQUISISCA TUTTI GLI APPARTAMENTI VUOTI PER L'EMERGENZA ABITATIVA

Fiorenzo di 87 anni e la moglie Miria di 84, entrambi invalidi al 100% e quest'ultima malata di alzheimer costretta a letto, sono sotto sfratto da alcuni mesi perchè non riuscivano più a pagare i cosiddetti oneri accessori: una cifra spropositata rispetto al canone di affitto che è stato sempre liquidato regolarmente da circa 30 anni.
Sono gli ultimi inquilini di un grande palazzo, tra Via della Posta e Via delle Galere a Livorno, di proprietà INPS e amministrato dalla "famosa" Romeo Gestioni di Napoli.

Asia-Usb, in una corso contro il tempo, ha scritto direttamente al Presidente dell'INPS Tridico per riuscire a sospendere l'esecuzione di sfratto, con l'ausilio della forza pubblica, prevista per fine marzo. Il minimo che si possa fare vista la situazione economica e di salute della coppia. Inoltre Fiorenzo è in graduatoria per un alloggio popolare e, da quanto ci risulta, nel giro di qualche mese dovrebbe ricevere l'assegnazione.

Ma il dato politico che emerge è soprattutto un altro. Risulta evidente la volontà, da parte dell'INPS e della Romeo, di svendere l'intero palazzo una volta completamente liberato. Altrimenti non ci sarebbero ragioni per non stipulare nuovi contratti di affitto per i numerosi appartamenti al momento vuoti. Su questo punto chiediamo al Comune di Livorno di attivarsi immediatamente, come sta già avvenendo nel Comune di Roma, per acquisire gli alloggi e inserirli nel circuito dell'emergenza abitativa. In ogni caso sarebbe assolutamente sbagliato disfarsi di una struttura pubblica del genere in un momento come questo in cui si va avanti con oltre 40 sfratti al mese.

Asia-Usb Livorno

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni