Pisa. Incuria e degrado delle case popolari: presidio degli abitanti sotto Palazzo Gambacorti

Pisa -

Nel corso dell'iniziativa una delegazione ha incontrato l'assessore al Sociale, Gianna Gambaccini, e il direttore di Apes, Claudio Grossi: "Periferie abbandonate"

Prosegue la mobilitazione degli abitanti dei quartieri popolari. Questa mattina, 4 agosto, si è infatti svolto davanti a Palazzo Gambacorti un presidio organizzato da Asia Usb per tornare a sottolineare le problematiche di degrado ed incuria in cui versano le case popolari pisane. Nel corso dell'iniziativa si è svolto anche un incontro tra una delegazione di manifestanti, l'assessore al Sociale, Gianna Gambaccini, e il direttore di Apes, Claudio Grossi.

"Abbiamo posto sul tavolo tutta una serie di questioni relative all'abbandono delle periferie e alla mancanza di manutenzioni dei palazzi" spiega Cinzia Della Porta di Usb Pisa. I problemi sottolineati dall'associazione degli inquilini sono molteplici: "Incuria del verde pubblico, delle strade e dell'illuminazione, ascensori che non funzionano, rifiuti, mancanza di alloggi. Comune di Pisa e Apes devono avere un atteggiamento diverso nei confronti delle periferie e i cittadini non possono più vivere in queste condizioni. Porteremo avanti le nostre istanze fino che non cambieranno materialemente le condizioni abitative degli assegnatari degli alloggi popoalari",

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni