Raggi caccia i giostrai di San Basilio ma non dà alternative.

Roma -

Questa mattina rappresentanti di Asia Usb San Basilio si sono incontrati con la comunità del campo Sinti di Largo Aldo Buozzi posti sotto sgombero dal Comune di Roma. 

Sono arrivate notizie di un probabile sgombero nelle prossime giornate, dopo che le varie riunioni del tavolo col comune non hanno portato ad alcuna soluzione.

Nella riunione avvenuta nella chiesa del campo (sono di fede evangelica) si è parlato di come reagire a questo vero e proprio sopruso. Sono circa una sessantina di persone suddivise in 10 nuclei familiari che non sanno dove andare.

Nella riunione tenutasi siamo stati messi al corrente che oltre a diversi bambini che frequentano le scuole di San Basilio ci sono alcuni adulti che presentano patologie che necessitano di cure e che sono seguiti dalle strutture sanitarie locali.

Loro ci hanno comunicato che da lì non si sposteranno, ma purtroppo abbiamo saputo che due giorni fa è stato depositato il progetto della discarica. Vogliono fare resistenza passiva, se non ci sarà un rinvio e soprattutto una soluzione al problema abitativo.

Il comune di Roma, anni fa ha dato il permesso di allaccio alle utenze, quindi legalizzando il campo suddetto. Ora vogliono smembrare nuclei familiari ricollocando mamme con bambini in strutture di tipo familiare e abbandonando al loro destino gli adulti maschi.

Chiediamo la solidarietà di tutte e tutti nei prossimi giorni e settimane!

ASIA-USB San Basilio 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati