RIQUALIFICAZIONE POPOLARE DI TBM!

LUNEDI 6 DICEMBRE 2010, DALLE ORE 15:00,

TUTTI IN MUNICIPIO

 

Roma -

Fermiamo il MONSTER PLAN!

Il MASTER PLAN è un progetto di demolizione-ricostruzione del quartiere di Tor Bella Monaca.
Attualmente risiedono nel distretto 28.000 abitanti distribuiti su 77,7 ettari di terreno edificato.
Gli alloggi comunali sono 4.004, mentre gli alloggi Ater sono 1,495.
Con questo devastante progetto verranno abbattuti gli edifici comunali: R3, R4, R5, R8, R15, mentre dell'Ater verranno demoliti gli edifici: M4, R11 (TUTTE LE 14 TORRI E LE CASETTE BASSE!!).
Gli ettari edificati aumenteranno fino a 96,7 e porteranno migliaia di abitanti in più a TBM.
Su 1 MILIARDO E 45 MILIONI di euro stanziati dai palazzinari, Alemanno dice che regaleranno case popolari per 308 Milioni al comune, si sa i palazzinari sono tutti benefattori...
Il resto delle case saranno edilizia privata che affitteranno e venderanno con normali contratti immobiliari. In zona Torre Angela l'incremento edilizio dell'art 11 in zona Laerte trasformerà la zona Arcacci e Pineta per fare posto alle case per le torri abbattute. Nello stesso piano a Villa verde-Villaggio Breda le Cubature di edilizia per “la 167” saranno triplicate. Per concludere la caserma militare di via Casilina diverrà un'area residenziale privata con il raddoppio del cemento in zona Torrespaccata est.

I cittadini si chiedono perché il sindaco vuole buttare in appalti dei soldi che al quartiere servirebbero veramente alla riqualificazione di Tor Bella Monaca.

CONTRO IL PIANO DI ALEMANNO PROPONIAMO LE IDEE DEI CITTADINI DI TBM:

BASTA DEVASTARE IL TERRITORIO PER COSTRUIRE CASE,

ROMA HA 238.000 CASE VUOTE!!!

Siamo stanchi di dare soldi a privati, non vogliamo lo sgombero delle case popolari!

Sappiamo bene che i 2,500 posti di lavoro promessi da Alemanno sono una “sola”:
si crea occupazione vera e duratura affidando agli abitanti del quartiere la manutenzione ordinaria degli spazi comuni delle case ater, del comune e degli spazi verdi del quartiere,

creando nuovi asili, spazi sociali e centri culturali pubblici

invece di appaltarli ai privati e lasciarli al degrado!

Il sindaco palazzinaro CHE VUOLE RADDOPPIARE LA POPOLAZIONE non ha parlato di strutture fondamentali,VOGLIAMO:
scuole, asili, ambulatori,

mezzi di trasporto e servizi per il cittadino PUBBLICI E GRATUITI

LA SOLUZIONE DELLA CRISI ECONOMICA NON STA NEL CEMENTIFICARE ROMA.
.
PER COMBATTERE IL DEGRADO NON SI ABBATTONO LE CASE, si creano più spazi sociali e culturali liberi e indipendenti, si garantiscono i diritti alla casa, al lavoro, al reddito, alla sanità, non si distruggono case popolari, per costruire case dei palazzinari!!!

LUNEDI 6 DICEMBRE 2010
DALLE ORE 15:00 TUTTI IN MUNICIPIO

NON POTETE DECIDERE SENZA DI NOI!

I Comitati e i cittadini dell' VIII Municipio

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni