Roma. Blitz della polizia al palazzone occupato in Piazza Indipendenza

Roma -

A Roma ormai sta diventando una costante alla vigilia del Giubileo. Tutti i luoghi che ospitano immigrati - da centri di accoglienza a occupazioni abitative - sono oggetto di blitz della polizia in assetto antisommossa. Questa mattina è toccato all’occupazione del palazzone di P.zza Indipendenza, una occupazione nata quasi 3 anni all’interno degli Tsunami Tour lanciati dai Movimenti per il Diritto all’Abitare, e che ospita circa 400 rifugiati e transitanti principalmente provenienti dal corno d’Africa.

Dopo il centro di accoglienza Baobab, che ha subito una incursione della polizia la settimana scorsa, continuano le identificazioni di massa di migranti nel clima di guerra iniziato dopo gli attacchi di Parigi. Quello di questa mattina è un vero rastrellamento su base etnica con centinaia di agenti in divisa, mezzi blindati e pullman pronti a caricare i migranti per portarli ad identificare o peggio ancora al Cie di Ponte Galeria, dove poi avviare le pratiche di espulsione. Un’operazione mediatica per rendere “sicura” la capitale per l’inizio del Giubileo “della misericordia” in un vero e proprio clima di guerra funzionale anche alla riuscita del grande evento giubilare. Un Giubileo che inizierà martedi prossimo 8 Dicembre e che ormai si configura come il Giubileo dei divieti e della guerra ai poveri.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni