Roma, i movimenti bloccano un convegno con il ministro Lupi. 31 gennaio tutt@ in piazza!

Roma -

Questa mattina i movimenti per il diritto all’abitare hanno contestato il ministro Lupi, interrompendo il suo intervento nel centro congressi Piazza di Spagna di via Alibert durante un convegno sulla logistica.

Decine di attiviste e attivisti dei movimenti hanno chiesto con forza la cancellazione del Piano casa del governo Renzi, e in particolare gli articoli 3 e 5 di questa ignobile legge che porta la firma di Lupi, che distrugge l’edilizia residenziale pubblica e aggredisce pesantemente inquilini delle case popolari e occupanti per necessità.

Intanto da 9 giorni gli uffici dell’anagrafe di via Petroselli sono occupati, mentre si moltiplicano i picchetti antisfratto e le resistenze agli sgomberi in tutto il paese.

Di fronte ai drammatici numeri dell’emergenza abitativa e alle condizioni di precarietà e povertà in cui vivono milioni di persone, la rigidità del ministro Lupi e del governo Renzi nel sostenere politiche neoliberiste deve trovare una ribellione sempre più larga per costruire tutte le iniziative necessarie a ribaltare i provvedimenti oggi in vigore, dal Piano Casa al Jobs Act e allo Sblocca Italia.

La difesa oltre ogni barlume di buon senso della cosidetta società solvibile si realizza di fatto con il sostegno ad oltranza della proprietà privata e della rendita.

Le mobilitazioni del 31 gennaio in tante città ci vedranno ancora una volta in piazza contro il governo delle grandi opere e dei grandi eventi.

Togliamo di mezzo il mondo di sopra!

Una sola grande opera: casa e reddito per tutt@!

#stopsfratti #noart5 #nopianocasa #nojobsact

Movimenti per il diritto all’abitare

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni