ROMA, IL COORDINAMENTO DEI COMITATI DEI P.d.Z. SARA' PRESENTE MARTEDI' IN CAMPIDOGLIO

Roma -

COMUNICATO

 

DIFENDERE L’EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

RIPRISTINARE LA LEGALITA’ NEI PIANI DI ZONA

 

Il Coordinamento dei Comitati dei P.d.Z. partecipa alla mobilitazione indetta da ASIA-USB in Campidoglio per martedì 27 marzo alle ore 15,00 in difesa e per il rilancio dell’edilizia pubblica.

La nostra presenza sarà a testimonianza del fatto che l’Amministrazione Raggi, nonostante gli impegni presi prima della campagna elettorale, sta immotivatamente temporeggiando nell’applicazione della legge che prevede le modalità di attuazione dei piani di edilizia agevolata (E.R.P.). Lo Stato e decine di migliaia di inquilini sono stati truffati. Alle gravi violazioni commesse dalle coop e ditte costruttrici, portate alla luce da numerose indagini della magistratura romana con il sequestro di centinaia di alloggi, non corrisponde un’azione adeguata per ripristinare la legalità: continua l’ostruzionismo da parte degli Uffici competenti, brancola nel buio l’azione politica di chi amministra ormai da quasi due anni la nostra città.

Sono state avviate, su pressione della nostra Associazione e dei molti mezzi d’informazione, alcune revoche delle Concessioni, ma a mesi di distanza non c’è modo di sapere a che punto è la situazione.

Ma l'attuale amministrazione, pur constatando palesi violazioni delle Convenzioni Edilizie non ha mai applicato nessuna Sanzione pecuniaria prevista dalla Legge e dalle stesse Convenzioni.

In questo vuoto si inseriscono e continuano le azioni di curatori fallimentari e altri soggetti che inviano lettere di sfratto a chi ha subito questa colossale truffa.

Questo sta succedendo a Castel Giubileo, a Spinaceto Due, a Ponte Galeria, a Osteria del Curato, a Colle Fiorito, ecc.

Sono mesi che ASIA-USB ha richiesto un incontro alla Sindaca Raggi per conoscere i motivi che impediscono l’applicazione del suo programma elettorale e di ridare certezze agli inquilini che hanno usufruito di un intervento pubblico: a questa richiesta non abbiamo avuto alcun segnale di riscontro.

Questo è sintomatico della poca attenzione che la nuova amministrazione sta dando al problema della casa nella nostra città, non emerge nessun piano di rilancio del ruolo dell’edilizia pubblica a prezzi sociali.

A Roma sono decine di migliaia le famiglie sotto sfratto, perché non riescono a pagare i canoni di affitto, molti i giovani che non possono formarsi una famiglia, tanti altri richiedono inutilmente casa attraverso i bandi.

L’applicazione della legge nei piani di zona, la verifica di quelli realizzati fino ad oggi, il completamento delle opere di urbanizzazione lasciate incomplete, il rilancio della funzione dell’edilizia agevolata impegnando decine di milioni di finanziamenti che sono tenuti bloccati perché mancano progetti, significherebbe recuperare migliaia di appartamenti da destinare all’emergenza abitativa e ridare la dignità a questi quartieri violentati dalla corsa alla speculazione.

Roma, 23 marzo 2018

 

Coordinamento dei Comitati dei P.d.Z. di Roma

Asia-Usb

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni