ROMA: INQUILINI OCCUPANO ASSESSORATO PATRIMONIO CONTRO PRETESE DELLA ROMEO GESTIONI

Roma -

Alfredo Romeo 'donatore' alla Leopolda con Renzi, 'Dracula' con gli inquilini romani.

Questa mattina un centinaio di inquilini ha invaso gli uffici dell'assessorato al patrimonio di Roma Capitale contro le assurde richieste di arretrati relative alle quote dei servizi inviate a moltissimi inquilini delle case comunali. Cifre che superano in alcuni casi migliaia di euro rivendicate nei confronti di chi paga regolarmente gli affitti dovuti.

La manifestazione è stata promossa dall'ASIA-USB per denunciare la gestione privatistica, onerosa e inconcludente di questo importante patrimonio pubblico spesso lasciato nel totale abbandono.

Il sindacato degli inquilini esprime stupore e indignazione quando apprende che, mentre gli abitanti degli alloggi popolati sono chiamati a rimpinguare le casse della Romeo Gestione con pretese assurde ed ingiustificate, lo stesso imprenditore della società di gestione delle case è il terzo finanziatore per importanza della Leopolda di Renzi.

Mentre a Renzi i 'conti tornano', non possiamo dire la stessa cosa per gli inquilini costretti a cavarsela duramente in questo situazione di crisi economica che li colpisce con l'aumento della precarietà e della disoccupazione.

In tarda mattinata la manifestazione degli inquilini è terminata dopo che è stato fissato per giovedì 6 un incontro con l'assessore Nieri.

L'ASIA-USB di Roma chiede all'amministrazione di Roma Capitale di fermare la gestione privatistica del patrimonio comunale al fine di rilanciare una vera gestione pubblica delle case affidando le manutenzioni ai disoccupati che abitano nei quartieri interessati, cercando così di costruire argini alla continua perdita di posti di lavoro e alla totale mancanza di servizi. Per raggiungere questi obiettivi si potrebbero utilizzare i Fondi europei invece di rimandarli indietro come è successo in passato.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni