ROMA, LA SFIDA DI USB

Roma -

Il lavoro, la casa, i servizi, la città

 

Lunedì 16 maggio Campidoglio sala della Protomoteca ore 15-19.30

 

E’ dai lavoratori che arrivano le proposte di rilancio della città, proprio da quei lavoratori che sono stati messi sotto accusa come la causa del cattivo funzionamento dei servizi. Prima la denuncia del malaffare e della corruzione che coinvolge tutto il sistema politico ed amministrativo e il mondo delle imprese e che si è retto sulla crescente privatizzazione di tutti i servizi. Poi la contestazione della riforma Madia che continua nella stessa direzione di svendere l’attività pubblica e i beni comuni e mortificare i lavoratori impegnati in tutte le attività di interesse collettivo.

 

E quindi le proposte che rimettono al centro il diritto alla città. Primo: Roma ha bisogno di posti di lavoro proprio nei servizi di interesse comune. Più diritti vuol dire innanzitutto più lavoro nei servizi. Secondo: basta con il precariato, vogliamo lavoro stabile soprattutto nei servizi pubblici come la scuola, la sanità, gli asili, i trasporti, i servizi sociali. Terzo: più case popolari, riuso del patrimonio inutilizzato, basta truffe sull’edilizia agevolata e stop alla politica degli sfratti. Quarto: investimenti nei servizi pubblici, nelle infrastrutture e nella manutenzione degli impianti, avendo cura del territorio e dell’ambiente.

 

#proposteperlacittà

 

Buona occupazione, servizi pubblici, diritto alla casa e lotta al precariato

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni